Schermata 2020 05 14 Alle 13
#Covid19

Un lessico civile per le nostre azioni

14 Maggio Mag 2020 1400 14 maggio 2020
  • ...

Si è conclusa oggi la serie di dialoghi "L'ora di tutti" organizzata da Vita con la Bottega del Terzo settore e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. In sei puntate abbiamo delineato il percorso di un lessico civile condiviso, nella convinzione che le nostre azioni dipendono dal nostro modo di pensare il mondo e di prenderci cura l'un l'altro di questi pensieri

Si è conclusa oggi la serie dei dialoghi che Vita ha organizzato con la Bottega del Terzo settore e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Sono stati sei incontri densi di pensiero, riflessioni, provocazioni che, partendo dalla prima puntata dedicata Ricercare il senso, passando per quelle dedicate al Cooperare, alla Comunità, al Curare e all'Educare, hanno composto un piccolo, ma speriamo importante lessico civile.

Civile è stato infatti l'ultimo tasselo di questa serie. Un dialogo molto intenso, condotto da Marco Dotti, a cui hanno partecipato l'economista Luigino Bruni, il giurista Gherardo Colombo e l'AD Aboca Massimo Mercati.

Ecco il video dell'incontro per chi lo volesse vedere o rivedere:

Viviamo il tempo della scelta e, ha osservato Gherardo Colombo, «o ci organizziamo disconoscendo il prossimo o ci organizziamo riconoscendo il prossimo». Questa è la base da cui ripartire: «una recipricità diventa, appunto, la base per una diversa lettura anche del nostro modo di fare impresa all'interno e con le comunità», ha aggiunto Massimo Mercati.

RIGUARDA I VIDEO DEI PRECEDENTI INCONTRI

RICERCARE IL SENSO: il video del primo incontro

CURARE: il video del secondo incontro

EDUCARE: il video del terzo incontro

COOPERARE: il video del quarto incontro

COMUNITÀ: il video del quinto incontro

«La declinazione civile dell'intrapresa parte dal capire che anche in un mercato non sopravvive il più forte, ma sopravvive il più adatto». Ma in questa "sopravvivenza" il mercato, ha precisato Luigino Bruni, può dire la sua. Può dirla «lontano dall'ideologia manageriale, dal capitalismo finanziario e riabbracciando una logica dello scambio che incorpori la logica del dono».

Riflessioni profonde che hanno chiamato in causa il ruolo civile di cui l'economia, il diritto e l'impresa si stanno mostrando capaci in questi giorni molto duri per il nostro Paese. «Perché il contrario di civile, ricordiamocelo, è incivile», ha concluso Bruni che nel suo intervento ha toccato i temi delle professioni della cura, del denaro e del cooperare.

A tutti coloro che ci hanno aiutato e ci hanno seguito e ai partecipanti di questa serie, resa possibile dalla cooperazione tra Vita, la Bottega del Terzo settore e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno... il nostro GRAZIE!

L'impegno è che non ci fermeremo qui, ma riprenderemo gli spunti, i suggerimenti, le idee che sono arrivate dai lettori e dai nostri ospiti per dare sempre più senso alla nostra presenza.

Contenuti correlati