Boys 3396713 1920
#Fase2

Bambini e ragazzi al centro di WeForlì

29 Maggio Mag 2020 1832 29 maggio 2020
  • ...

Al via una nuova piattaforma per i servizi di welfare aziendale messa in campo da Gruppo Cooperativo CGM e Moving dopo quelle di Biella, Matera, Sondrio, Rho e Napoli. A Forlì è promossa da Consorzio Solidarietà Sociale Forlì-Cesena con il contributo della Fondazione Carisp di Forli e realizzata insieme alle cooperative Paolo Babini, L'Accoglienza e Domus coop

Le famiglie italiane riacquistano piano piano un po' di normalità grazie all'allentamento delle misure restrittive messe in campo dal Governo per contere il Coronavirus. Siamo probabilmente vicini a una riapertura delle regioni, e alla fine della scuola che metterà sul piatto tutte le criticità relative alla gestione di ragazzi e bambini.
L'emergenza che stiamo vivendo ha modificato in modo repentino la nostra quotidianità obbligando i cittadini ad assumere stili di vita che richiedono nuovi modelli di protezione sociale. Per questo Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona. Dopo Biella, Matera, Sondrio, Rho e Napoli è attiva a partire da oggi la piattaforma WeForlì www.weforli.it che rappresenta un ulteriore segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi offrendo una risposta adeguata ai nuovi bisogni.

La piattaforma weforlì è promossa dal Consorzio Solidarietà Sociale Forlì-Cesena con l’importante contributo della Fondazione Carisp di Forli e realizzata insieme alle cooperative Paolo Babini, L'Accoglienza e Domus coop offre diversi servizi dedicati ai bambini e ai giovani di età compresa tra i 3 e i 17 anni nell'ambito dei centri estivi. All'interno della piattaforma gli utenti potranno scegliere tra diversi servizi che offrono agli utenti uno spazio di aggregazione e divertimento, centrato soprattutto sull'attività all'aria aperta secondo le indicazioni del "Protocollo Regionale Emilia-Romagna attività ludico ricreative centri estivi per bambini dai 3 ai 17 anni”.

I centri estivi hanno come obiettivo principale il benessere e la serenità dei bambini. Vi saranno giochi di movimento e percorsi psicomotori individuali, letture animate nel parco, laboratori artistici e manipolativi, ludoteca, spazio compiti e attività di recupero scolastico, cineforum e laboratori comunicativo-espressivi. Il servizio offre anche sostegno educativo ai bambini disabili inseriti dal Servizio Qualità del Comune di Forlì. All'ingresso delle strutture sarà effettuato un triage secondo le normative del protocollo regionale e nessun genitore o accompagnatore potrà aver accesso alla struttura del centro estivo che per ogni eventualità e comunicazione potrà mettersi in contatto con l'educatore di riferimento.

«Con WeForlì inizia una nuova sfida. Un progetto che vuole consolidare e sviluppare le reti, le risorse e le sinergie progettuali presenti nel nostro territorio, per far crescere il welfare locale e alimentare la coesione sociale», spiega Marco Conti, presidente Consorzio Solidarietà Sociale. «WeForlì è uno strumento digitale per tutta la comunità, un luogo dove servizi di welfare di qualità, promossi dalle realtà sociali del territorio, diventano più facilmente accessibili e funzionali ai bisogni di persone e famiglie. Tutto questo sarà reso possibile anche grazie al sostegno e alla partnership strategica con la Fondazione Carisp di Forlì. I primi servizi che saranno subito operativi, e su cui ci testeremo, sono i centri estivi delle cooperative sociali Domus coop, Paolo Babini e L’Accoglienza; tramite la piattaforma ci si potrà infatti informare velocemente e procedere all’iscrizione. Questo sarà solo l’inizio dell’implementazione di una proposta di servizi che intende utilizzare al meglio le risorse disponibili, per costruire quella che vuole essere la piattaforma del welfare territoriale».

I servizi sono stati modificati sia nei contenuti che nelle modalità di acquisto ed erogazione per poter rispondere alle nuove esigenze e secondo le modalità stabilite dalle autorità. I prezzi, inoltre, sono stati il più possibile calmierati per garantire la massima accessibilità a tutte le fasce di reddito e sono eventualmente rimborsabili secondo le modalità stabilite dai decreti emanati o in corso di emanazione da parte del Governo nazionale.

Al centro di questa operazione è in primo piano anche la qualità dei servizi, che rimane requisito centrale per tutta l’offerta di welfare che Cgm mette a disposizione in piattaforma e che viene certificata grazie alle direttive della prassi tecnica sui servizi alla persona, di cui Cgm si è fatto promotore insieme a UNI.
Grazie a un layout intuitivo è possibile navigare tra i vari servizi offerti, trovare quello più indicato e perfezionare l'acquisto direttamente con carta di credito o pagamento digitale.

In apertura image by Виктория Бородинова from Pixabay

Contenuti correlati