Coopi
Formazione

Il corso per diventare capo progetto della cooperazione internazionale

4 Luglio Lug 2020 1003 04 luglio 2020
  • ...

COOPI – Cooperazione Internazionale, insieme al C.A.P.A.C. – Politecnico del Commercio, organizza a Milano un corso di formazione professionale per capo progetto della cooperazione internazionale: figura chiave molto richiesta dalle organizzazioni umanitarie e dalle organizzazioni non governative per la realizzazione di progetti in contesti di emergenza e di sviluppo

COOPI – Cooperazione Internazionale, insieme al C.A.P.A.C. – Politecnico del Commercio, organizza a Milano un corso di formazione professionale per Capo progetto della cooperazione internazionale. Questa figura chiave è molto richiesta dalle organizzazioni umanitarie e dalle organizzazioni non governative per la realizzazione di progetti in contesti di emergenza e di sviluppo (clicca qui per vedere in quali paesi opera COOPI).
L’impostazione tecnico pratica e altamente professionalizzante data a questo corso è anche il suo maggior punto di forza: il corpo docenti è costituito interamente da cooperanti di lunga esperienza in ambito umanitario in differenti contesti nel mondo.

Obiettivo del corso

Il corso mira a formare capi progetto da inserire nella gestione di progetti di cooperazione allo sviluppo e di aiuto umanitario. Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di competenza dalla Regione Lombardia.

Al termine del corso i partecipanti che avranno superato gli esami finali con un alto livello di valutazione riceveranno una proposta da COOPI per un contratto di lavoro come assistente Capo Progetto o in alternativa, in base ai risultati ottenuti dal/dalla corsista, un contratto di stage di circa 6 mesi in uno dei 29 paesi di intervento (per saperne di più sui progetti attivi, clicca qui).

I cv dei partecipanti che avranno terminato con successo il corso, inoltre, potranno essere condivisi con altre ONG in rete con COOPI.

Offerta formativa

La figura del Capo Progetto e le sue responsabilità:

  • La sicurezza dello staff sul field e in zone di conflitto
  • Il contratto di progetto
  • Valutazione dei progetti e assessment
  • Project Cycle Management
  • La gestione di un progetto
  • Relazioni esterne, comunicazione e visibilità
  • Prevenzione degli illeciti nella gestione di progetto
  • Logistica di progetto e procedure d’acquisto
  • La gestione amministrativa e l’audit finanziario
  • Selezione e gestione del personale locale
  • Stress e time management

Il corso sarà tenuto in lingua italiana con possibilità di alcuni moduli in lingua inglese e francese.

Il corso sarà erogato in modalità blended learning. La prima parte del corso sarà svolta in aula a Milano, mentre la seconda parte in modalità online. La terza parte si svolgerà in presenza a Milano, con un modulo sulle competenze trasversali, e l’esame finale.

Durata del corso

La durata complessiva del percorso formativo sarà di 10 settimane per un totale di circa 140 ore cui si aggiungeranno le ore di studio ed esercitazione individuale e la preparazione di un elaborato conclusivo.

Sede e orari del corso

La formazione in aula si svolgerà presso la sede del C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio (Viale Murillo, 17 – Milano) dalla metà di ottobre alla metà dicembre 2020.
Gli orari del corso saranno comunicati successivamente.

COOPI si riserva la possibilità di posticipare di qualche giorno l'inizio del corso.

Costo di partecipazione

Prezzo: 800 euro + iva

Il corso è cofinanziato per la restante quota da COOPI Cooperazione Internazionale.
Non è previsto rimborso spese durante la formazione.

Requisiti di ammissione al corso

Requisiti essenziali di ammissione

  • Formazione universitaria e/o master in Economia dello sviluppo/Cooperazione internazionale/Scienze politiche o equivalenti;
  • Conoscenza fluente scritta e orale di francese e inglese;
  • Età minima 22 anni;
  • Non avere in corso attività lavorative, corsi universitari o formativi che possano impedire la frequenza al corso e/o la partenza;
  • Esperienza (anche di volontariato e/o servizio civile internazionale) della durata di almeno un semestre presso paesi in via di sviluppo nell'ambito dell'aiuto umanitario;
  • Disponibilità alla partenza al termine del corso;
  • Predisposizione al lavoro in paesi in via di sviluppo con lunghe permanenze all'estero;
  • Predisposizione al lavoro in team multiculturale;
  • Buona resistenza al potenziale stress generato dalle attività e dal contesto di lavoro;
  • Alta motivazione verso attività di cooperazione in situazioni di sviluppo o di emergenza;
  • Flessibilità, capacità di adattamento, dinamicità;
  • Capacità organizzative, di pianificazione e problem solving;
  • Ottime capacità relazionali e comunicative.

Costituiscono titoli preferenziali di accesso

  • Conoscenza del project cycle management;
  • Buone capacità redazionali;
  • Conoscenza degli strumenti di valutazione dei progetti di cooperazione internazionale;
  • Ottima conoscenza dei principali pacchetti informatici;
  • Esperienza pregressa nella gestione di progetti complessi di finanziatori pubblici (anche maturata in Italia);
  • Esperienza di min. 6 mesi nella gestione di progetti all’estero in ONG o altre realtà del terzo settore;
  • Esperienza pregressa in contesti complessi/di emergenza;
  • Esperienza pregressa di stage o volontariato all’estero con COOPI.

Modalità di selezione dei partecipanti

La Scuola Professionale per la Cooperazione Internazionale intende costituire un gruppo di circa 12/14 partecipanti al corso.
Il processo di selezione si svolgerà presso la sede di COOPI - Cooperazione Internazionale in Via Francesco De Lemene, 50 (Milano).

Le selezioni delle domande pervenute entro il 31/08 avverranno secondo i seguenti criteri:

  • Esame del curriculum vitae e verifica possesso dei requisiti (primo colloquio anche via Skype);
  • Convocazione dei candidati preselezionati;
  • Assessment e colloquio individuale (settimana del 28 settembre – 2 ottobre);
  • Definizione graduatoria di ammissione;
  • Comunicazione dell’esito selezione e conferma iscrizioni (entro l’8 ottobre).

La partecipazione alla selezione non comporta l'automatica ammissione al corso di formazione.

Come inviare la propria candidatura

Per candidarsi, inviare curriculum vitae (max. 2 pagine) e lettera di motivazione in lingua inglese o francese spiegando:

  • L’interesse specifico per questo corso e le motivazioni che spingono a lavorare nel mondo della cooperazione come capo progetto;
  • Le aspettative nei confronti del corso;
  • I propri punti di forza.

Per informazioni scrivere a: selezione@coopi.org

COOPI si impegna a rispondere solamente alle candidature che rispondono ai requisiti minimi e che potranno essere contattati anche prima del termine previsto.

COOPI - Cooperazione Internazionale è un’organizzazione non governativa italiana, laica e indipendente, fondata a Milano nel 1965. Da oltre 50 anni COOPI è impegnata nella lotta contro la povertà e nell’accompagnamento delle popolazioni colpite da guerre, crisi socio-economiche e calamità naturali verso la ripresa e lo sviluppo. COOPI opera in 29 Paesi di Africa, Medio Oriente, America latina e Caraibi con progetti che favoriscono l’accesso all’acqua e all’energia, il diritto alla salute e l’educazione delle comunità più svantaggiate.