AISM VOLONTARIO
Aism

Il volontariato Aism a "...succede sempre di venerdì"

16 Luglio Lug 2020 1655 16 luglio 2020
  • ...

Ultima puntata domani per il nuovo programma curato da Aism su Telegenova, interamente dedicato al mondo della sclerosi multipla

Si parlerà di volontariato, domani 17 luglio, nell’ultima puntata di “…succede sempre di venerdì”, il nuovo programma di AISM di informazione sulla sclerosi multipla, andato in onda su Telegenova e condotto da Sara Tagliente – Direttore News di Telegenova e Enrica Marcenaro ufficio stampa AISM. Saranno ospiti della puntata alcuni personaggi famosi volontari Aism: Marco Guazzone, frontman degli Stag, Paolo Sottocorona, il meteorologo che ogni giorno ci dà i buongiorno su La7 con le previsioni del tempo e Francesca Romana Barberini, foodwriter e conduttrice televisiva di Cuochi e Dintorni su Alice TV. Sono solo alcuni dei 13 mila volontari di Aism, l’anima e la forza dell’associazione, le cui risorse umane sono appunto rappresentate per il 98% dai volontari che si impegnano a garantire alla persona con SM il diritto a una vita soddisfacente.

Marco Guazzone racconterà la sua esperienza con i ragazzi Aism di Teramo e il progetto “Senza mentire”, che racconta la sclerosi multipla in musica. Francesca Romana Barberini invece ha tenuto a battesimo la manifestazione “Le Erbe Aromatiche di AISM” e adesso è in prima fila per sensibilizzare le persone sulla malattia. Il capitano Paolo Sottocorona è volontario storico della Sezione Aism di Roma, da anni al timone del punto di solidarietà per le manifestazioni della Gardensia e della Mela di AISM. A loro si aggiunge Marco Togni, detto Osky, ingegnere di Finale Ligure che lo scorso anno ha percorso 6 mila km per 259 giorni per sensibilizzare la collettività sulla SM, che non rappresenta solo una malattia ma una condizione di vita.

A Telegenova interverranno anche giovani volontari dell’associazione, che racconteranno il loro quotidiano al fianco della persona con SM. Per diventare volontari Aism si può contattare l’associazione tramite la pagina dedicata del sito www.aism.it ma anche tramite i progetti nelle scuole o con il laboratorio esperienziale “Senti come mi sento” che spiega cosa significa vivere con i sintomi della sclerosi multipla. Molti dei giovani in servizio civile universale decidono poi di rimanere come volontario in associazione: nel 2018, il 29% dei 360 giovani in Servizio Civile.

Contenuti correlati