Schermata 2020 09 18 Alle 11
Eventi

Sognitudo 2030: Corato al Festival dello Sviluppo Sostenibile

18 Settembre Set 2020 1202 18 settembre 2020
  • ...

Per la prima volta quest’anno la Fondazione Vincenzo Casillo con la direzione artistica del regista teatrale Francesco Martinelli ha scelto di partecipare all’iniziativa italiana di sensibilizzazione e mobilitazione sui temi della sostenibilità con un’iniziativa che vuol porre l'attenzione su quanto accade nell'ambiente urbano ed extraurbano che ci circonda

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile è il più grande e noto evento italiano che si pone l'obiettivo di sensibilizzare e mobilitare cittadini, imprese, istituzioni e associazioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale e incentivare un cambiamento culturale che permetta all'Italia di attuare gli obiettivi dell'Agenda 2030 dell'ONU. Il Festival, giunto alla quarta edizione e in programma dal 22 settembre all’8 ottobre, è organizzato da ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile), una rete di organizzazioni della società civile italiana sui temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale, ma di fatto è il frutto della collaborazione di tutti: i singoli eventi possono essere organizzati da chiunque voglia contribuire a portare l’Italia e il mondo su un sentiero di sviluppo sostenibile.

Centinaia le iniziative, in Italia e in rete, tra convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, eventi sportivi, presentazioni di libri e documentari.
Inoltre, quest'anno i confini geografici del Festival si allargano: grazie alla collaborazione con il ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, l'edizione 2020 coinvolgerà anche le sedi diplomatiche italiane e gli istituti di cultura all'estero, per diffondere i messaggi della manifestazione a livello globale e coinvolgere enti pubblici e privati italiani che operano in tutto il mondo.

La Fondazione Vincenzo Casillo con la direzione artistica del regista teatrale Francesco Martinelli ha scelto quest'anno per la prima volta di prendere parte al Festival, con la speranza di aumentare conoscenze e consapevolezza sui temi dello sviluppo sostenibile, far circolare informazioni, condividere buone pratiche e stimolare nuove idee.
L'evento proposto si intitola Sognitudo 2030, in collaborazione con Teatro delle Molliche, Morpheus Ego, SECOP edizioni, Buoncampo e Radio00.
Il nome Sognitudo indica la misurazione del sogno: è una misura come la magnitudo per l'energia sprigionata da un evento sismico. Esprime il sogno di un'energia vitale che conduce al cambiamento.
L'intenzione di questo evento è quella di porre l'attenzione su quanto accade nell'ambiente urbano ed extraurbano che ci circonda. La città e il territorio con le loro specifiche caratteristiche ambientali sono i punti di partenza per un'analisi critica stimolata da alcune proposte artistiche.
Molte attività sono state pensate per informare e formare circa gli obiettivi dell'Agenda 2030, coinvolgendo cittadini, associaizoni, imprenditori e scuole: un'intera comunità che diventa soggetto collettivo sognante e riesce a sprigionare un'energia generatrice destinata a diventare realtà nel prossimo decennio.

Il programma prevede:
- dal 23 settembre al 1 ottobre
ChiAmaLa Città (Chi Ama La Città).
Laboratorio itinerante di comunciazione espressiva e digital storytelling per una città sostenibile, in collaborazione e riservato ai soci delle associazioni facenti parti del portale Buoncampo: Abracadanze, Associazione Francesco Ludovico Tedone, Harambè, Presidi del Libro Corato, Raggi di sole, Teatro delle Molliche.
- 2 ottobre alle ore 18:30 c/o la Sala Conferenze Casillo Group [ingresso con invito]
Riduciamo gli sprechi. Presentazione del volume "Riduciamo gli sprechi. Come contrastare lo spreco alimentare e non solo", edito Progedit e promosso dall'Associazione RESS.
Introduce: Cardenia Casillo - Consigliere delegato della Fondazione Vincenzo Casillo
Intervengono: Prof. Alberto Fornasari, docente UNIBA e Direttivo RESS e Luisa Santelli Beccegato, prof. emerito UNIBA e Presidente RESS
- 3 Ottobre alle ore 18:30 c/o la Sala Conferenze Casillo Group [ingresso con invito]
Trilogia incompiuta dell'albero. Proiezione dei cortometraggi: "Figli di madre terra" (Mauro decide di andare in Puglia a trovare suo padre che disperato passa le giormate fissando il crocifisso, nel dolore e nell'impossibilità di sconfiggere il batterio che sta disseccando gli uliveti.) e "Mio figlio è l'albero" (Un uomo non comune, una presenza quasi ultraterrena, porta tra le braccia in giro per le città un alberello in un vaso. Riceve una misteriosa telefonata e comincia a viaggiare alla ricerca di un posto dove poter piantare e far crescere il piccolo arbusto.)
Introduce: Francesco Martinelli - scenegiatore e interprete
Intervengono:
Raffaella Leone - p.r. SECOP edizioni
Michele Pinto - regista
Nadia Saltarelli - presidente Legambiente Corato
Nicolangela Nichilo - presidente Fondazione Cannillo

- dal 2 al 8 ottobre c/o le Scuole Primarie [date da definire in ottemperanza all'evoluzione della pandemia da Covid-19]
Rodari spiegaci tu. Teatro didattico sugli Obiettivi dell'Agenda ONU 2030

Gli eventi dei giorni 2 e 3 ottobre saranno trasmessi anche in diretta streaming sui canali social di Fondazione Vincenzo Casillo e di Radio 00.
Tutte le attività in programma saranno svolte nel rispetto delle vigenti normative Covid-19.

Nell'immagine in apertura il logo dell'evento

Contenuti correlati