Pino Bruno 2
Appelli

Giuseppe Bruno: «La vera innovazione è il Servizio civile»

29 Ottobre Ott 2020 1053 29 ottobre 2020
  • ...

«Siamo alla ricerca continua di ricette strabilianti e mettiamo in “dispensa” i migliori prodotti di sviluppo che abbiamo in casa», spiega il presidente del consorzio Cgm tra i 132 firmatari dell'appello con cui VITA ha ottenuto dal ministro Spadafora lo stanziamento di 200 milioni di euro aggiuntivi per il 2020 e 2021 sul servizio civile universale.

«Siamo alla ricerca continua di ricette strabilianti, innovazione esterofila da replicare, modelli che guardiamo con ammirazione ma spesso inapplicabili».

Così Giuseppe Bruno, presidente del Gruppo Cooperativo Gino Mattarelli, una realtà che riassume 58 consorzi territoriali, 701 cooperative e imprese sociali e 42.000 lavoratori, spiega il suo sostegno, insieme ad altri 132 firmatari, all'appello di VITA che ha chiesto e ottenuto dal ministro Vincenzo Spadafora 200 milioni di euro aggiuntivi sulle annualità 2021 e 2022 del servizio civile universale.

«Poi mettiamo in “dispensa” i migliori prodotti di sviluppo, occupazione e concreto senso civico che abbiamo in casa nostra», continua Bruno, «uno spreco di risorse e opportunità che si traduce in costi sociali e finanziari puntualmente sottovalutati».

In conclusione il presidente sottolinea come si tratti di «risorse e opportunità che, come spesso accade nel nostro Paese, segnano la storia e diventano emblematici della cultura stessa di un popolo, della sua identità, del comune sentire».

Contenuti correlati