Adeolu Eletu Un Rkg2j H1j0 Unsplash
Economia

Educazione finanziaria e welfare territoriale in tempo di crisi

25 Novembre Nov 2020 1112 25 novembre 2020
  • ...

Alleanza tra eQwa e CGMoving che hanno siglato un nuovo accordo che mette a disposizione dei destinatari, tramite la piattaforma WelfareX, un servizio innovativo di educazione finanziaria personale con l'obiettivo di «supportare cittadini e lavoratori ad acquisire consapevolezza sulla propria economia personale e familiare», osserva Stefano Granata

eQwa – Impresa Sociale specializzata in educazione finanziaria e CGMoving, società di servizi di Welfare Territoriale e Aziendale creata da Cgm e Moving, hanno siglato un nuovo accordo per diffondere Educazione Finanziaria di Qualità all’interno di progetti di welfare comunitario ed aziendale.

Il modello realizzato mette a disposizione dei destinatari, tramite la piattaforma WelfareX, un servizio innovativo di educazione finanziaria personale, realizzato da educatori finanziari che operano in conformità alle norme di qualità UNI 11402, appartenenti a cooperative e organizzazioni sociali. Il servizio, già sperimentato prima a Milano e poi in altri territori, prevede momenti collettivi ed incontri di accompagnamento personali, che comprendono simulazioni e report scritti. Lo scopo è aiutare i cittadini ed i lavoratori a comprendere le proprie necessità in tema di spesa, debito, protezione, pensione e risparmio per i propri progetti di vita.

Il servizio al centro dell’accordo è disponibile a partire da oggi e può essere svolto sia in presenza che in remoto. L’intento, come evidenzia Stefano Granata, presidente di CGMoving è quello di «supportare cittadini e lavoratori ad acquisire consapevolezza sulla propria economia personale e familiare, rafforzando il ruolo della cooperazione nei supporti alle fragilità ed alle vulnerabilità. Oggi essere a fianco delle persone richiede nuove competenze e la cooperazione ha raccolto questa nuova sfida integrandola con le proprie competenze già presenti».

«Con questo accordo, eQwa», come spiega il suo presidente Sergio Sorgi, «intensifica la presenza di educatori finanziari al servizio dei cittadini, per prevenire future crisi e gestire al meglio le fasi attuali. L’educazione finanziaria è un bene di tutti, perché ogni persona e famiglia hanno bisogno di mettere in ordine gli armadi della propria economia personale, proteggere il presente e progettare il futuro».

In apertura photo by Adeolu Eletu on Unsplash

Contenuti correlati