Medical Mask 5085513 1920
#Covid19

Una mascherina sospesa per gli homeless

2 Dicembre Dic 2020 1240 02 dicembre 2020
  • ...

Dal 10 dicembre al 31 gennaio l’iniziativa dell'associazione Avvocato di strada a favore delle le persone senza dimora. L’invito in particolare, ma non solo, a farmacie e tabaccherie è quello di aderire e ai cittadini di fare un acquisto solidale. L’obiettivo è poter distribuire mascherine e gel disinfettanti a chi vive in strada

Un’iniziativa rivolta a tutti per fare qualcosa di semplice e concreto per le persone senza dimora che in epoca Covid hanno subito terribili conseguenze.
L’associazione Avvocato di strada lancia l’idea delle mascherine, e dei gel disinfettanti, “sospesi”.
«L’idea già realizzata in alcune città, nasce dalla tradizione napoletana del “caffè sospeso”, l’usanza di lasciare una tazzina di caffè già pagata al bar a chi non può permettersela» spiega il presidente dell’associazione Avvocato di strada Antonio Mumolo. «Dal 10 dicembre al 31 gennaio nelle attività che aderiranno alla nostra iniziativa, farmacie, tabaccherie ma non solo, i cittadini potranno acquistare mascherine e gel disinfettanti e lasciarli “sospesi”. I nostri volontari di varie città provvederanno a raccoglierli e saranno subito distribuiti alle persone senza dimora che non hanno una casa dove ripararsi».

«Sui social si scrive #RestiamoAcasa. Ok, ma chi una casa non ce l’ha? Durante i mesi del lockdown e in questa seconda ondata la vita per chi è senza dimora si è complicata molto», continua Mumolo. «La chiusura di tantissimi servizi, delle mense e dei dormitori, ha significato la perdita di fondamentali punti di riferimento e di sostegno. Noi stessi, in quasi tutte le oltre 50 città italiane dove siamo presenti, abbiamo dovuto ridurre o sospendere del tutto i ricevimenti. Tutto questo mentre centinaia di persone senza dimora venivano denunciate e multate perché erano in strada e non potevano restare in una casa che non hanno».

Mumolo, infine, a nome dell’associazione chiede «a tante attività di darci la propria disponibilità alla raccolta scrivendo a emergenza@avvocatodistrada.it e a tanti cittadini di raccogliere il nostro appello a donare. In questo modo aiuteranno anche l’associazione Avvocato di strada a proseguire l’attività di assistenza legale gratuita, proteggendo gli assistiti dentro e fuori dai nostri sportelli».

In apertura image by jardin from Pixabay

Contenuti correlati