Progetto Arca Cucina Mobile 2 @Daniele Lazzaretto
Progetto Arca

La cena di Natale ai senzatetto donata dagli chef

23 Dicembre Dic 2020 1048 23 dicembre 2020
  • ...

La sera di venerdì 25 dicembre, a bordo della loro Cucina Mobile, i volontari distribuiranno ai bisognosi 120 pasti caldi, tra i quali i 60 del menù natalizio di Cascina Ovi di Segrate. Il ristorante sarà chiuso, ma i titolari hanno deciso di cucinare lo stesso «proviamo a fare un gesto di solidarietà e dare un segnale di speranza in un momento difficilissimo per tutti»

Pappa al pomodoro con burrata e acciughe cantabriche; julienne di calamari arrostiti su crema di ceci al rosmarino. A seguire agnolotti al ripieno di cappone con la sua démi glace e cubetti di zucca candita. Secondo piatto: rollé di vitello con crema di castagne e radicchio e per dessert: semifreddo al bergamotto con salsa al cioccolato e croccante di mandorle. Sono questi alcuni dei piatti che saranno serviti la sera di Natale dalla Cucina mobile di Progetto Arca. A cucinarli gli chef di Cascina Ovi. Il food truck della onlus, infatti la sera del 25 dicembre distribuirà 120 pasti caldi ai senzatetto di Milano e tra i pacchi dono distribuiti anche 60 pasti cucinati dagli chef del ristorante di Segrate.

«Ci è stata comunicata la chiusura imposta dal Decreto Legge del Governo parecchio tempo dopo l’acquisto, da parte nostra, delle materie prime. Materie prime che, peraltro, non avremmo potuto conservare fino alla riapertura. Abbiamo dunque deciso di cucinare lo stesso i piatti del nostro menù di Natale per distribuirli a chi ne ha bisogno», dichiarano Francesco Rizzo e Antonella Di Carlo, titolari di Cascina Ovi (nell'immagine d'archivio pre-Covid, con lo staff). «In questo modo, proviamo a fare un gesto di solidarietà e dare un segnale di speranza in un momento difficilissimo per tutti».
«In questo Natale, a causa dell’emergenza che non ci permette di invitare le persone senza dimora alla consueta serata di festa, porteremo direttamente la cena di Natale in strada con il nostro nuovo servizio di Cucina Mobile», ricorda Alberto Sinigallia, presidente di Fondazione Progetto Arca. «Proprio la sera del 25 dicembre i nostri volontari distribuiranno dei piatti speciali preparati e donati dagli amici di Cascina Ovi: grazie di cuore da parte di tutta Progetto Arca per essere insieme a noi a fianco delle persone più fragili e sole».

In apertura foto ©Daniele Lazzaretto

Contenuti correlati