Bmw
Vita Corporate

La responsabilità sociale ha cambiato assetto

7 Gennaio Gen 2021 1311 07 gennaio 2021
  • ...

La pandemia ha fatto emergere nuovi bisogni. BMW Italia ha reagito mettendo in pista nuovi progetti sociali e riqualificando quelli in essere in modo che fossero maggiormente rispondenti alle esigenze dei territori e delle comunità. Una svolta ad alto impatto sociale. Lo speciale scaricabile gratuitamente dal nostro sito

«Essere responsabili, per noi, significa affrontare temi come la crisi di fiducia, l'emergenza climatica, la disparità di reddito, la correttezza verso i collaboratori, il diritto alla salute e all'istruzione, il riscaldamento globale, le discriminazioni, l'impronta ambientale dei singoli e delle imprese.

Massimiliano Di Silvestre

Tutte questioni che sono diventate centrali nel volgere di un decennio e con cui ci misuriamo con grande attenzione e una visione globale, consapevoli delle attese che gli stakeholder hanno nei nostri confronti».

Così il presidente e amministratore delegato di BMW Italia Spa, Massimiliano Di Silvestre introduce le otto pagine di focus dedicate all'impegno del marchio in questo frangente di emergenza, scaricabili gratuitamente su Vita.it. Un impegno riassunto da SpecialMente, il contenitore in cui Bmw riassume tutte le sue attività di social responsability.

All'interno spazio naturalmente alla visione di orizzonte di BMW che punta entro il 2030 a mettere in strada sette milioni di mezzi con sistemi di propulsione Full Electric o Plug-in Hybrid, combinando lo sviluppo continuo della mobilità elettrica con un approccio olistico alla sostenibilità, tenendo sempre presente l'intera catena del valore e il ciclo produttivo, dall'approvvigionamento delle materie prime, dalla produzione alla vita utile del veicolo fino al successivo riciclo.

La copertina del focus

Tra le attività di responsabilità sociale d'impresa che raccontiamo troverete il riconoscimento SpecialMente@dealers che mira a promuovere e far conoscere a livello nazionale le attività svolte dai concessionari. Il modo per valorizzare le attività che impattano maggiormente sui territori, da nord a sud, e che sono allineate con la strategia del marchio.

Le progettualità dei quattro premiati, che vanno dall’ambito ambientale, a quello culturale passando per sport e sicurezza stradale, diventeranno da quest'anno parte integrante e riconosciuta del programma ufficiale di BMW Italia. In pagina una scheda per ogni dealer.

Nel 2020 Bmw ha anche prodotto il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura” in collaborazione con Ushuaia Film, per la regia di Niccolò Maria Pagani, in cui si racconta il viaggio di Franco Antonello e suo figlio Andrea, autistico, naturalemnte a bordo di una moto Bmw, che li ha visti attraversare l’Europa e giungere fino in Marocco ai piedi del deserto del Sahara, seguendo la rotta del film Marrakech Express.

La pellicola avrebbe dovuta essere regolarmente distribuita nei cinema, ma a causa del Covid l'operazione è risultata impossibile. Così Bmw ha deciso di rendere il film disponibile online su YouTube per 12 ore in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, riscuotendo un enorme riscontro.

Massimo Bottura

Infine troverete anche un focus sul “Premiolino-BMW SpecialMente”, alla sua seconda edizione, che quest'anno si è aggiudicato Massimo Bottura, lo chef patron dell’Osteria Francescana, per il suo live Instagram “Kitchen Quarantine” realizzato con cadenza quotidiana in famiglia, durante il lockdown, con cui il cuoco ha voluto portare messaggi positivi nelle case delle famiglie durante la pandemia, per sottolineare che «anche soli e isolati in casa potevamo usare al meglio il tempo che ci era stato regalato, collegati sotto a un tetto comune con il resto del mondo».

Contenuti correlati