Girl 5760039 1920
Aibi

Arte, educazione e speranza per i minori in difficoltà

11 Gennaio Gen 2021 1455 11 gennaio 2021
  • ...

Ultimi giorni per la campagna di crowdfunding dell'associazione per la realizzazione d laboratori di arte terapia che è inserita nell’ambito del bando Impatto+ di Banca Etica ed Etica Sgr. Il progetto “Sull’educazione Ai.Bi. ci mette… arte” è online su produzionidalbasso.com

L’arte, la musica, la pittura, il bricolage, la manipolazione con la ceramica e l’argilla. E ancora la clowneria e la scoperta degli antichi mestieri. Insomma tutto ciò che comunicazione para-verbale per aiutare i bambini a metabolizzare e superare i traumi da isolamento da Covid 19.

Questo lo scopo della campagna di raccolta fondi crowdfunding per il progetto “Sull’educazione Ai.Bi ci mette… arte”, nell’ambito del bando Impatto+ di Banca Etica ed Etica Sgr, che si pone come obiettivo l’avvio di laboratori d’arte nei vari centri Pan di Zucchero di Ai.Bi. dislocati su tutto il territorio nazionale.
Un progetto che però isi basa esclusivamente sulle donazioni “dal basso”, cioè dei cittadini e di quanti vorranno contribuire: ovvero i laboratori d’arte diventeranno realtà solo con il concreto aiuto di tutti.

Il progetto “Sull’educazione Ai.Bi. ci mette…arte” fa parte della Campagna “#Continuiamodaibambini: l’accoglienza non si ferma” nata per rispondere alle esigenze dei bambini e degli adolescenti, in Italia e nel mondo, che in questa pandemia hanno subito un graduale impoverimento relazionale, educativo, sanitario e familiare con traumi nel medio e lungo periodo.

Il progetto mira, attraverso l’avvio di laboratori d’arte, ludico-creativi, artigianali e di riscoperta degli “antichi mestieri” a fornire ai minori, in particolare a quelli più fragili, strumenti di comunicazione e di interrelazione alternativi alla comunicazione verbale. Laboratori che si avvarranno non solo della presenza fisica e della testimonianza concreta di artisti, ceramisti e artigiani, ma anche di strumentazioni digitali moderne così da creare un ponte di dialogo tra generazioni e “mondi” apparentemente agli antipodi.

Attraverso i laboratori bambini e ragazzi rafforzeranno le proprie competenze trasversali, scoprendo l’arte come mezzo di comunicazione, relazione e crescita. Grazie alla raccolta fondi garantiremo a oltre 300 bambini di 8 città, tra le più colpite dalla pandemia, 500 ore di laboratori di arte terapia, ludico creativi, artigianali e di “antichi mestieri” per la rielaborazione trauma covid e valorizzazione del potenziale dei minori, con la presenza di educatori, pedagogisti e artisti (ceramisti, clown terapeuti, musicoterapisti, ecc.).

In apertura image by Marcos Cola from Pixabay

Contenuti correlati