ANTONIO DI MATTEO
Decreto Sostegni

Di Matteo (Mcl): «Servono provvedimenti più incisivi

23 Marzo Mar 2021 1651 23 marzo 2021
  • ...

La dichiarazione del presidente del Movimento Cristiano Lavoratori che definisce l’ultimo provvedimento «troppo timido per rilanciare il lavoro e contrastare le povertà sostenendo le famiglie italiane»

«La nostra amara constatazione come Movimento Cristiano Lavoratori è, e rimane, che la famiglia continua ad essere la cenerentola delle politiche nazionali. Una situazione che purtroppo non registra miglioramenti neppure con l’ultimo decreto sostegni, un provvedimento ancora troppo timido per dare un concreto aiuto alle famiglie italiane sulle cui spalle grava il peso enorme della crisi economica e sociale che attanaglia il Paese». Queste le parole di Antonio Di Matteo, presidente del Mcl.

Di Matteo auspica ora «che in sede di conversione del Decreto legge si approvino miglioramenti incisivi specie sul fronte del lavoro e del contrasto alle povertà, come segnalato ieri dal cardinale Gualtiero Bassetti in apertura del Consiglio Permanente della Cei. Così come auspichiamo ulteriori provvedimenti di sostegno per ridare ossigeno alle famiglie italiane duramente provate non solo dalla pandemia ma da decenni di politiche fiscali e sociali disattente e lacunose».

Contenuti correlati