Puzzle Hans Peter Gauster Unsplash
Webinar

Verso un Action Plan per l'economia sociale

1 Aprile Apr 2021 1601 01 aprile 2021
  • ...

Giovedì 8 aprile online Fondazione Italia Sociale propone un incontro cui parteciperanno il ministro Andrea Orlando, Cristina De Luca e Antonio Calabrò, che mette a tema proprio la mancanza in Italia di un piano d'azione per sviluppare l'economia sociale che nel nostro Paese impegna decine di migliaia di imprese e organizzazioni

L’economia sociale è ben presente in Italia. Impegna decine di migliaia di imprese ed organizzazioni, con centinaia di migliaia di addetti, attivi con efficacia in molti ambiti che generano occupazione di qualità e rispondono a bisogni diffusi. Eppure al nostro Paese manca un Piano d’azione per lo sviluppo di questa economia sociale.
In Europa, nelle istituzioni comunitarie e in molti Paesi, oggi è in corso una discussione per definire azioni per lo sviluppo dell’economia sociale. L’Italia a questa discussione può partecipare con un contributo all’altezza della vivacità e della varietà del mondo di imprese sociali ed organizzazioni non profit del nostro Paese.

L’esigenza di far spazio a questo tema è al centro dell’attività di Fondazione Italia Sociale e del webinar “Verso un Action Plan per l’economia sociale”, in programma giovedì 8 aprile alle ore 18. A discuterne nel corso dell’evento online saranno:
Andrea Orlando, ministro per il Lavoro e le Politiche Sociali; Cristina De Luca, vicepresidente di Fondazione Italia Sociale e Antonio Calabrò, direttore di Fondazione Pirelli e consigliere di Fondazione Italia Sociale

Nella presentazione al webinar si sottolinea come nell’economia sociale agiscano organizzazioni in grado di cogliere i bisogni emergenti delle realtà sociale di cui fanno parte. Perché sono create dalla comunità stessa o perché le loro forme di gestione le mettono in condizione di intercettare e dare risposta a nuove esigenze non soddisfatte da altri attori.

Un’economia che non è una risposta congiunturale per interventi sulla marginalità e non è neppure la stampella strumentale del welfare pubblico, ma il risultato di una scelta di trasformazione profonda, animata da una visione di sistema. Con un approccio che non opera in via puramente compensativa, ma mira ad incentivare lavoro e mobilità sociale attraverso attività economiche sostenibili.

Quindi, un’economia fondamentale per il tipo di interventi che servono a superare questa crisi, in una prospettiva di lungo periodo e di interventi strutturali. È giunto il momento per l’economia sociale di essere riconosciuta come uno dei pilastri per lo sviluppo e come elemento strutturale del modello economicosociale al quale guardare per uscire da questa faticosa transizione.

Per iscriversi al webinar qui

Il programma completo dell’evento qui e in allegato

Per approfondire la proposta di un Action Plan per l’economia sociale, è disponibile il quinto numero di Civic Quaderni di Fondazione Italia Sociale “Il Piano d’Azione che manca” disponibile in download gratuito o in allegato a fondo pagina.

Contenuti correlati