Innovazione
Formazione

Cogliere le opportunità dei fondi europei

8 Aprile Apr 2021 1128 08 aprile 2021
  • ...

Due laboratori formativi a maggio per conoscere specificità, sfide e linee guida dei programmi Erasmus+ e Creative Europe 2021-2027, promossi da Fondazione Triulza con Consorzio CGM e CSVnet Lombardia nell'ambito di BEEurope

«Si tratta di due laboratori formativi per professionisti e operatori delle organizzazioni che già hanno delle competenze in progettazione europea per aiutarli a conoscere i nuovi programmi anche dal punto di vista pratico: la nuova modulistica di Erasmus+ e tutti gli elementi di novità che bisogna conoscere per poter presentare già nel 2021 progetti. Approfondiremo le nuove sfide e temi di questi due programmi europei che saranno centrali anche nella nuova programmazione nazionale per la ripartenza e nei fondi Next Generation UE», spiega Sabina Bellione, direttore tecnico dell'Area progettazione CGM, per spiegare i due nuovi appuntamenti, organizzati da Fondazione Triulza e Consorzio Cooperativo CGM e CSVnet Lombardia che si terranno il 20-21 e il 27-28 maggio.

Sabina Bellione

«Abbiamo deciso di riproporre dei laboratori sulla progettazione europea perché siamo alle soglie della nuova programmazione 2021 – 2027 e i nuovi fondi sono in partenza. Riteniamo importante che il terzo settore si avvicini sempre di più alla progettazione europea per crescere e innovare il proprio agire», spiega Bellione.

I primi due programmi su cui si misureranno i partecipanti dei laboratori sono Erasmus+, con un budget di 26,2 miliardi di euro, a cui si aggiungeranno circa 2,2 miliardi di euro dagli strumenti esterni dell’UE, ed Europa Creativa, con 1,85 miliardi di euro di budget. La Commissione Europea ha inoltre pubblicato la Call for proposals che dà la possibilità di presentare già nel 2021 progetti Eurasmus + a tutte le organizzazioni pubbliche o private attive nei settori dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

«Li abbiamo scelti per tanti motivi. In primo luogo perché la formazione, le nuove professioni e competenze, sono fondamentali per la crescita del mercato del lavoro e quindi anche del terzo settore», chiarisce Bellione.

«In secondo luogo riteniamo interessante incrociare e confrontarsi con il non profit europeo su grandi temi come la green economy e la digitalizzazione. Infine la cultura, che ha sofferto tantissimo la pandemia, è un settore su cui possiamo puntare in ambito welfare».

«Sono laboratori di approfondimento pensati per chi conosce già le tecniche di progettazione e che vogliono approfondire le novità», sottolinea Bellione. I corsi infatti sono rivolti ad organizzazioni del Terzo settore e dell’economia civile, professionisti, enti pubblici o privati interessati a conoscere le principali novità dei nuovi programmi. «Seguiranno naturalmente altri momenti di formazioni incentrati sugli altri programmi. Abbiamo scelto, in questo senso, di seguire il percorso che sta facendo la Commissione Europea», continua Bellione che conclude, «non è da sottovalutare di questi due programmi anche in relazione all'arrivo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e dei fondi del Next Generation EU che avranno dei tratti molto simili dal punto di vista dell'orizzonte e delle finalità».


Costi e adesione
Il laboratorio partirà con un numero minimo di 10 partecipanti.
Costo: 150 euro + iva per singola unità didattica (laboratorio). Se una persona partecipa ai due laboratori oppure partecipano due persone della stessa organizzazione il costo del secondo laboratorio o secondo partecipanti sarà di 120 euro + iva.

Questi laboratori “Progetti Europei: si può fare!” sono promossi nell’ambito del progetto BEEurope nato in partnership con Fondazione Cariplo per migliorare la capacità delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile di accedere ai fondi UE e di partecipare a programmi e reti internazionali d’innovazione sociale. Oltre alla collaborazione su questi temi con CGM, Fondazione Triulza ha siglato con CSVnet Lombardia un'alleanza per rafforzare insieme strumenti, servizi e strategie che consentano alle organizzazioni italiane e lombarde di accedere alle opportunità europee.

Per informazioni e adesioni ai laboratori
Contattare Alessandra Mambriani (Responsabile marketing Fondazione Triulza) marketing@fondazionetriulza.org

Contenuti correlati