Conferenza Stampa
Innovazione

Il cinema incontra il sociale: i vincitori del Social film production con il Sud

13 Aprile Apr 2021 1217 13 aprile 2021
  • ...

Sono stati presentati i 10 progetti filmici della seconda edizione che saranno sostenuti con 400 mila euro complessivi. Ad essere esaminati oltre 160 progetti che hanno coinvolto circa 350 organizzazioni del Terzo Settore al Sud

Il linguaggio del cinema e il mondo del sociale, due linguaggi che si uniscono per raccontare le periferie più remote dell’uomo e della nostra società. La seconda edizione del “Social Film Production Con Il Sud” è la prova di una «straordinaria innovazione riuscita» come ha commentato Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione Con Il Sud, durante la conferenza di presentazione dei 10 progetti vincitori

La seconda edizione del “Social Film Production Con Il Sud sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e dalla Fondazione Apulia Film Commission ha visto partecipare oltre 160 i progetti che hanno coinvolto circa 350 organizzazioni di Terzo settore di tutte le regioni meridionali (in particolar modo pugliesi, campane e siciliane): «32 dei progetti su 135 hanno superato la soglia del fatidico 60, ciò significa che la qualità è stata molto alta e speriamo che anche i progetti che non hanno vinto possano essere sostenuti in altri modi. La qualità è stata straordinariamente alta», ha spiegato Graziella Bildesheim, presidente della Commissione “Social Film Production Con Il Sud”.

Durante la conferenza di presentazione è stato ricordato il vincitore della prima edizione, Alessandro Piva che con Santa Subito: «è riuscito a portare in primo piano il tema del femminicidio» ha spiegato Simonetta Dellomonaco, presidente della Fondazione Apulia Film Commission.

Sono stati quindi presentati i progetti vincitori suddivisi in varie tematiche. Per il tema Ambiente ha vinto Il sentiero dei lupi" di Andrea D'Ambrosio (Iuppiter Group con Fondazione Picentia e WWF Silentum di Salerno); “Cultura”:“Il titolo dell’opera” di Chiara Bazzoli (Effendemfilm srl con Rete Museale e Naturale Belicina e Amici di Don Peppuccio Augello di Trapani); Legalità: “Riparazioni” di Vito Palmieri (Articolture con Cooperativa Sociale C.R.I.S.I di Bari e A mano libera società cooperativa sociale di Andria); “Territorio”: “Teatro ai quartieri” di Matteo Parisini (Ladoc Srl con Foqus Fondazione Quartieri Spagnoli e Napoli Children di Napoli“Diritti”: “Hejmo” di Antonio Messana (Melqart productions Srl con Associazione Crocevie 90 e Cooperativa sociale Koinonia di Trapani); “Nuove Generazioni”: “Le pagine del Sud” di Alberto Bougleux (Open Fields Production con Associazione di promozione sociale Il Proteo di Foggia, Associazione Inventare insieme onlus di Palermo e Associazione Scuola in mezzo al mare onlus di Stromboli); “Il pensiero femminile”: “Amando e cantando” di Edoardo Winspeare (Saietta Film Srl con Fondazione Le Costantine e Fondazione di Comunità del Salento di Lecce); “Qui non c’è niente di speciale” di Davide Crudetti (Zalab Film con Associazione Circolo Mandolinistico San Vito dei Normanni, Qualcosa di Diverso Società Cooperativa Sociale e Associazione Culturale World Music Academy di Brindisi, Associazione Culturale Le Seppie di Cosenza); “Via municipio 1” di Luca Capponi (Arbash con Il Nuovo Fantarca Cooperativa Sociale e Associazione Circondario di Bari); “Anticorpi” di Daniele De Michele (Audioimage snc con Associazione culturale Fermenti lattici di Lecce e Arci Movie di Napoli).

I 10 progetti saranno sostenuti complessivamente con un finanziamento di 400 mila euro.

«La seconda edizione del Social Film Production Con Il Sud è la prova che ci rende orgogliosi di come il cinema sia in grado di affrontare le situazioni sociali più delicate che viviamo», ha concluso Massimo Bray, assessore alla assessore alla Cultura e Turismo della Regione Puglia.

Contenuti correlati