Money Donation Bohed Pixabay
Non profit

Donazioni e fundraising: i primi passi del Tavolo della Ricerca

30 Aprile Apr 2021 0715 30 aprile 2021
  • ...

A fine 2020 Assif ha lanciato una call pubblica per aprire un confronto su come rendere le ricerche su donazioni, raccolte fondi e fundraising più esaustive e leggibili trasversalmente. Nato a inizio anno, il Tavolo della Ricerca Assif è già impegnato su tre iniziative per dare un contributo. Ecco il racconto di questa prima parte del viaggio

Tra i bisogni che i professionisti della raccolta fondi sentono come maggiormente rilevante per poter attivare strategie di fundraising efficaci, soprattutto in periodi di elevata incertezza come quelli che stiamo vivendo attualmente, vi è la mancanza di una pluralità di ricerche e indagini in grado sia di fotografare che prevedere l’evoluzione del mondo delle donazioni e dei donatori. Partendo proprio da questa consapevolezza e bisogno, a fine 2020 ASSIF Associazione Italiana Fundraiser ha lanciato una call pubblica per raccogliere i principali attori attivi in questo ambito attorno a un Tavolo della Ricerca e aprire un confronto su come poter rendere le ricerche sempre più esaustive e leggibili trasversalmente tra loro.

L’iniziativa ha raccolto un ottimo interesse e a gennaio 2021 si è svolto il primo incontro da remoto del Tavolo a cui hanno partecipato quindici realtà attive sia nel settore della ricerca e delle indagini di mercato, sia nella promozione di analisi e report specifici. Tra i presenti anche Vita, che ha portato la sua esperienza con l’Italy Giving Report, giunto quest’anno alla sesta edizione.

Davide Moro

Già in questi primi mesi dell’anno non si sono fatte attendere delle occasioni per il Tavolo della Ricerca di mettersi al lavoro concretamente. In particolare, grazie alla disponibilità di Istat, è stato avviato un percorso di confronto sui quesiti legati all’universo della raccolta fondi che verranno inseriti nel prossimo Censimento Permanente delle Istituzioni Non profit che vedrà la luce nel 2022. Connesso a questo, è stato avviato un lavoro per costruire assieme un “vocabolario” dei principali termini legati al mondo della raccolta fondi. L’obiettivo è di identificare delle chiavi di interpretazione condivise e comuni dei principali elementi oggetto di indagine (ad esempio cosa si intende per donazione, come vanno considerati alcuni strumenti come il 5x1000 o le sponsorizzazioni e così via) al fine di rendere il più possibile le varie ricerche intellegibili e comparabili tra loro. In questo momento il Tavolo è impegnato nella mappatura dei vari termini e in un primo tentativo di sistematizzazione, passaggio propedeutico per entrare poi nel vivo delle singole definizioni.

Infine, con alcuni componenti del Tavolo si è aperto un percorso di approfondimento legato alla possibilità e l’utilità di realizzare degli studi e delle indagini che non vadano solo a fotografare il “chi”, “come” e “quanto” le persone donano, ma che esplorino il “perché” alla base di questi comportamenti, studiando le variabili socio-culturali e psicografiche che muovono le persone a compiere questi atti di altruismo e reciprocità. La prima attività si è concretizzata nella live del 20 aprile su Facebook, attualmente accessibile nella pagina ASSIF, con Paolo Anselmi, Managing Partner di WaldenLab, e Giampiero Giacomel, Managin Director di Cultural Philanthropy, per esplorare le variabili che orientano il comportamento di donazione.

Il futuro che attende il Terzo settore e, in particolare il mondo del fundraising, è caratterizzato da incertezza e da nuove sfide che però non dovranno cogliere impreparate le vari organizzazioni che invece saranno chiamate ad affrontate il cambiamento con la giusta consapevolezza ed efficacia. Ed è proprio questo l’obiettivo che anima i progetti che il Tavolo della Ricerca ha già avviato e quelli che prenderanno vita nei prossimi mesi: mettersi al fianco degli enti e, soprattutto, dei fundraiser per contribuire a fornire alcuni degli strumenti utili a fronteggiare questa complessità e permettere loro di trovare le risorse necessarie per rispondere adeguatamente ai bisogni crescenti della collettività.

*Davide Moro è consigliere Assif con delega alla Ricerca

foto Pixabay

Contenuti correlati