Pexels Rodnae Productions 7648225
Formazione

Aperte le iscrizioni a Startup Fundraising

25 Maggio Mag 2021 1826 25 maggio 2021
  • ...

Al via in autunno la sesta edizione del format intensivo sulla raccolta fondi della Fundraising Academy. Il corso immersivo pensato per la fruizione in aula dallo scorso anno è stato riformulato in remoto. Quest’anno sarà in dual mode: online, ma con la presenza dei docenti per alcune sessioni cui si potrà partecipare in presenza. Le iscrizioni chiudono il 20 settembre o al raggiungimento del numero massimo di iscritti

Aperte le iscrizioni a Startup Fundraising, la sesta edizione del format intensivo dedicato alla raccolta fondi integrata che ha dato il via alla Fundraising Academy. Il corso, previsto per il prossimo autunno, è dedicato agli Enti di Terzo settore e Pubblici che desiderano avviare un ufficio fundraising o per il professionista che vuole specializzarsi o migliorare le proprie competenze. L’idea di un corso immersivo nelle tecniche e nelle strategie di fundraising nasce nel 2016 e si è via via arricchito negli anni sia per durata sia per qualità dell’offerta.

Startup Fundaraising, spiega Elena Zanella ideatrice della Fundraising Academy è un «percorso formativo che nasce da professionisti del Terzo settore per i professioni del Terzo settore e che quest’anno giunge alla sesta edizione, confermando che un approccio corretto alla raccolta fondi può efficacemente fare la differenza nella sostenibilità di un ente non profit e nel raggiungimento non solo degli obiettivi sociali ma della sua stessa ragion d’essere. È bene ricordare» chiosa «che la buona causa non è più sufficiente da sola e, da sola, non può più garantire l’interesse da parte del sostenitore. Occorrono personalità e competenza. La prima può essere innata, seppur non sempre, ma la seconda va costruita e opportunamente alimentata».

Pensato per essere vissuto in aula, lo scorso anno è stato riformulato per far fronte alla nuova situazione dettata dalla pandemia e all’aula si è affiancata la fruizione da remoto. La tecnologia, per fortuna, permette di svolgere tutte le attività anche a distanza, compresi i lavori di gruppo, elemento centrale per Startup Fundraising. Così, quella che doveva essere un’esperienza momentanea è diventata opportunità, specie per coloro che, per motivi personali, di distanza o altro, si trovavano in difficoltà a spostarsi.
Quest’anno con l’obiettivo di assicurare la corretta fruizione della formazione qualsiasi siano le scelte attuate dal Governo per via del momento di incertezza generale, la sesta edizione adotterà la formula dual mode: le giornate di formazione si terranno di default online ma è prevista la presenza del docente in Accademia per alcune sessioni in occasione delle quali lo studente potrà, su richiesta, partecipare e vivere l’esperienza d’aula (nella sede di Rho MI).

Il programma della sesta edizione si fa più ricco prevedento oltre ai 4 weekend di lavoro full time (7+7 ore, venerdì e sabato), 3 focus da 3 ore ciascuno (il mercoledì mattina) su 3 temi caldi per la gestione del dono: la fiscalità, la gestione del dato normale e sensibile, il database. Le ore complessive passano quindi da 56 a 65 e 12 i docenti coinvolti.

A rendere unico e speciali il percorso di Starutp Fundraising vi sono cinque caratteristiche:

  • la trattazione ordinata e strutturata degli argomenti che accompagna il corsista a una consapevolezza crescente della materia: contesto, teoria del cambiamento con analisi dell’identità, mercati del dono tra tradizione e innovazione, comunicazione, privacy, gestione volontari, fiscalità e applicazione dei processi di dono attraverso lo strumento del Fundraising Canvas per assimilare ciascun passaggio nella strategia di marketing adottata.
  • la verticalizzazione degli argomenti trattati con un approccio “esperienza”: i corsisti vengono suddivisi in piccoli gruppi, a ogni gruppo viene assegnato un argomento che dovrà sviluppare durante il percorso arricchendolo delle informazioni acquisite.
  • Un numero ristretto di partecipanti per favorire l’interazione con il docente e il passaggio di competenze: un’attenzione costante al bisogno emerso reso possibile solo nei gruppi ristretti.
  • La confidenza tra i partecipanti favorita dalle tante ore passate insieme. La parola d’ordine è “confronto”, possibile solo se si è liberi di raccontare la propria esperienza in un ambiente che stimola il dialogo, senza timore del giudizio e sapendo che quanto raccontato in aula, rimane in aula.
  • L’alta qualità del corpo docente su cui Startup Fundraising può contare e su cui l’Academy pone da sempre una grande attenzione. Tutti i formatori dell’Academy sono persone note nel proprio ambito con competenze d’aula, cosa affatto scontata: Christian Elevati, Anna Fabbricotti, Leonardo Fusini, Carolina Fagioli, Raffaele Picilli, Eleonora Terrile, Sergio Conte, Francesco Paolo Visaggi, Maddalena Tagliabue, Francesca Lucci, Roberta Curìa (qui l'elenco completo).

Nei primi cinque anni sono passati da Startup Fundraising 55 professionisti, mentre sono oltre 300 le persone che hanno partecipato alle lezioni in questi primi due anni di attività dell’Accademia milanese sul fundraising integrato per l’alta formazione dei professionisti della raccolta fondi che nel tempo ha arricchito e impreziosito la propria faculty.

Le iscrizioni si chiuderanno il 20 settembre o al raggiungimento del numero massimo di iscritti. A questo link il programma in pdf degli 11 incontri.

Per ascoltare le testimonianze di chi ha partecipato alle scorse edizioni www.startupfundraising.it Per info scrivere a segreteria@startupfundraising.it.

In apertura foto da Pexels

Contenuti correlati