Murales Pa
Palermo

Un murale, tra libertà e prendersi cura

1 Giugno Giu 2021 1824 01 giugno 2021
  • ...

Viene inaugurata giovedì 3 giugno l’opera dell’artista Igor Scalisi Palminteri, segno dell’avvio di un progetto di abbellimento e riqualificazioni dei quartieri Roccella e Sperone attraverso la promozione umana, l’arte e la bellezza

Un segno dell’avvio del progetto di riqualificazione dei quartieri Roccella e Sperone, attraverso la promozione umana, l’arte e la bellezza, che vede in prima fila la parrocchia di Santa Maria delle Grazie con il contributo del Rotary Club Palermo Libertà. Questa è l’inaugurazione in programma giovedì 3 giugno, presente il sindaco Leoluca Orlando e il vicesindaco Fabio Giambrone, alle ore 17 del murale raffigurante un gabbiano, realizzato dall’artista Igor Scalisi Palminteri, chiamato a esplicitare in quest’opera il concetto di libertà, unito all’esigenza del prendersi cura. Il grande gabbiano si riposa. I bambini, sotto il suo sguardo protettivo, “imparano” il senso della libertà, ascoltano i suoi insegnamenti sul volo ed il vento, le stelle e le meraviglie del pianeta, imparano a guardare dall’alto gli esseri umani, le loro sofferenze e la loro bellezza.
Il progetto di riqualificazione del resto prevede una serie di attività, tra cui l’avvio dell’abbellimento delle diverse pareti ed aree dei complessi di case popolari presenti in questa vasta area della Palermo Oltre Oreto.

L’opera che viene inaugurata è stata realizzata in una parete di uno stabile di Passaggio De Felice Giuffrida, all’incrocio tra le vie XXVII Maggio e Di Vittorio, lungo la linea del tram 1. Il desiderio di tutti - esplicita una nota stampa - è che questo sia solo l’avvio di un progetto di abbellimento, che possa coinvolgere ulteriori imprese, privati, club services che abbiano a cuore la Città di Palermo e che vogliano contribuire fattivamente al suo arricchimento umano, culturale e spirituale.

La Parrocchia del quartiere Roccella sta già identificando possibili ulteriori soggetti da raffigurare ed ha affidato all’artista Igor Scalisi Palminteri la cura di questa iniziativa, che si vuole realizzare nello spirito del Beato Pino Puglisi: “E se ognuno fa qualcosa, allora insieme possiamo fare molto…”.

L’avvio di questo progetto - continua la nota stampa - è reso possibile da alcuni amici che ci hanno sostenuto economicamente e fattivamente, coordinati dal Rotary Club Palermo Libertà. Tra questi, ricordiamo in particolare: il Colorificio Di Maria per la fornitura gratuita dei materiali; la Siciliana Gru di Giovanni Romeo per la messa a disposizione, ad un prezzo speciale, della piattaforma necessaria all’esecuzione dell’opera; la To.Ba. Service per il sostegno all’inaugurazione a solo rimborso spese; gli alunni dell’I.C.S. “G. Di Vittorio” – scuola ad indirizzo musicale – per l’animazione dell’inaugurazione, coordinati dalla D.S., prof.ssa Angela Mirabile, e dai docenti di musica e di strumento; il gruppo dei Resilienti in movimento ed il suo portavoce, dott. Vito Discrede; gli sponsor amici del Rotary Club Palermo Libertà, che sono Banca di Credito Cooperativo “Giuseppe Toniolo” di San Cataldo (CL), Confartigianato Imprese, ARES Consorzio Universitario e Sicilia Surgelati.

Contenuti correlati