Mateus Campos Felipe Lawyer Unsplash
Milano

Arriva lo sportello legale per aiutare chi aiuta

24 Giugno Giu 2021 1206 24 giugno 2021
  • ...

Presentate le prime iniziative frutto della convenzione siglata a dicembre scorso tra Città Metropolitana e Ordine degli Avvocati. A settembre operativo il punto di aiuto in viale Piceno e online per fornire consulenza e orientamento gratuiti. Dal 29 giugno al via un corso di formazione online per legali e associazioni del Terzo settore

A sei mesi dalla firma della Convenzione siglata tra Città metropolitana e Ordine Avvocati di Milano prendono forma le prime iniziative per dare concretezza alla volontà di rispondere alle domande complesse del Terzo settore milanese che, ha ricordato la vicepresidente della Città metropolitana di Milano Arianna Censi nel corso della presentazione delle nuove iniziative, «sono il sale e il motore della nostra città, noi come istituzioni siamo il lievito, ma per avere una buona pasta servono tutti gli ingredienti». L’obiettivo della convenzione è proprio quello di «per intervenire in aiuto del Terzo settore sempre più centrale nella società milanese e fortemente protagonista della resilienza in questi mesi di lotta al virus e alle dinamiche sociali ed economiche che ha generato».

L'iniziativa operativa più rilevante è la nascita dello sportello di assistenza alle associazioni del Terzo settore che sarà gestito da avvocati volontari dell'Ordine insieme a Città metropolitana e che partirà a settembre nella sede di Città metropolitana di viale Piceno 60 in presenza, ma con servizio online. Prima dell’avvio dello sportello, martedì 29 giugno prenderà il via il un corso di formazione online (con crediti per gli avvocati) aperto ad avvocati e associazioni del Terzo settore, che rappresenta l'inizio di un calendario che nei prossimi mesi accompagnerà le attività di aiuto al Terzo settore. «Le sfide che sia la Città metropolitana sia il Terzo settore devono affrontare sono molteplici e complesse, e richiedono una cooperazione attiva tra portatori di diverse conoscenze ed esperienze», ha commentato Censi.

Da parte sua il presidente dell’ordine degli avvocati di Milano, Vinicio Nardo nel sottolineare l’obiettivo della convenzione che è quello di «aiutare chi aiuta e in questo il Terzo settore è cruciale» ha ricordato inoltre come i legali siano «il primo tramite tra cittadini e giustizia: siamo dei sensori». Citando gli sportelli di assistenza legale dell’Ordine degli Avvocati, Nardo ha sottolineato che ad essi, dal 2010 al 2020 si sono rivolti quasi 15mila cittadini delle zone di Milano e ha precisato: «Di questi 9.353 sono donne e 1 caso su 3 è legato a problemi familiari e sociali. Quando poi ci allarghiamo alla città metropolitana solo nel 2020 contiamo 210 cittadini che si sono rivolti a noi per affrontare i tanti problemi creati o ingigantiti dalla crisi pandemica. E a questi dovremmo aggiungere tutti gli sportelli specifici (usura, reati informatici e altri) e l'Occ (Organismo di composizione della crisi) che affronta le crisi di sovraindebitamento e che solo nel 2020 conta 57 istanze».

In apertura photo by Mateus Campos Felipe on Unsplash

Contenuti correlati