Foto Articolo Vita 1
5permille da raccontare

Tutela dell’infanzia: una sfida cruciale che chiama tutti all’impegno

24 Giugno Giu 2021 1020 24 giugno 2021
  • ...

«Scegliere di sostenere Telefono Azzurro significa entrare a far parte di una rete di impegno, prendere consapevolezza del fatto che la battaglia per un’infanzia tutelata deve essere portata avanti ogni giorno», sottolinea il presidente Ernesto Caffo

Ogni giorno, in Italia, migliaia di bambini e adolescenti si trovano in situazioni di disagio o di pericolo. Vittime di violenza e abuso, costretti in situazioni famigliari o sociali drammatiche, messi ai margini dai loro coetanei, esposti ai nuovi e complessi pericoli che incontrano online, in una vita che ha sempre più relazione con i mondi virtuali della Rete e dei social network. Un’infanzia alla quale vengono costantemente negati i diritti, il diritto a essere bambini oggi, e il diritto a una crescita sana ed equilibrata che ne pregiudica il domani. Soprattutto, viene negato loro un diritto fondamentale: il diritto all’ascolto.

Telefono Azzurro è nato, 34 anni fa, per garantire questo diritto. Per dare voce ai bambini, per rompere il silenzio che circonda le loro sofferenze rendendole ancora più disperate, per stabilire un contatto diretto - il telefono, ieri, oggi una piattaforma integrata di canali online, di chat e di app - con le loro paure, i loro disagi, ma anche con i loro sogni e il loro desiderio di essere protagonisti della propria vita.

La missione e l’impegno di Telefono Azzurro partono ancora, oggi come ieri, da qui, dalla forza e della capacità dell’ascolto, per mettere in campo azioni e risposte concrete capaci di fare la differenza nelle loro vite. Azioni che si basano su una convinzione: la tutela dell’infanzia e dei suoi diritti non è una sfida che si può vincere da soli, nè tantomeno ha bisogno di proclami a se stessi. Per essere davvero ogni giorno accanto ai bambini e agli adolescenti è necessario coinvolgere tutto il «mondo adulto» in questa missione.
Per questo Telefono Azzurro da sempre promuove azioni comuni: con la scuola, con il mondo dello sport, con tutti i diversi contesti educativi, ma anche con il mondo delle imprese, con le Istituzioni e i decisori politici, con il mondo dell’associazionismo e con tutta la società̀ civile. In oltre trent’anni abbiamo costruito un network di collaborazioni, in Italia e nel mondo, che ha profondamente cambiato l’approccio e l’attenzione all’infanzia e ai suoi diritti.

Scegliere di sostenere Telefono Azzurro con il 5xmille significa entrare a far parte di questa rete di impegno, prendere consapevolezza del fatto che la battaglia per un’infanzia tutelata deve essere portata avanti ogni giorno, da tutti. Perché ogni giorno la realtà ci porta nuove sfide, e dobbiamo avere l’intelligenza di prevenirle, ma anche le risorse per poterlo fare al meglio, per disporre di strumenti adeguati a vincere, per formare persone capaci di combatterle.

La trasformazione sociale, economica, digitale sempre più accelerata che il mondo sta attraversando genera bisogni sempre nuovi, i pericoli che minacciano l’infanzia si fanno più complessi (basti pensare alla difficoltà degli adulti nel comprendere le nuove logiche della Rete): Telefono Azzurro vive, interpreta e risponde a questo cambiamento, oggi come ieri. Ma ha bisogno sempre più del sostegno di tutti affinché questa capacità di ascolto e di risposta sia all’altezza della sfida. Una sfida che riguarda tutti, che riguarda il futuro.


*Ernesto Caffo, presidente di SOS Il Telefono Azzurro

Contenuti correlati