Avis

Gianpietro Briola confermato alla Presidenza di Avis Nazionale

10 Luglio Lug 2021 1921 10 luglio 2021

Sarà Gianpietro Briola a guidare AVIS Nazionale fino al 2024. Primario del Pronto Soccorso di Manerbio (BS) con oltre trent’anni di esperienza nel coordinamento del volontariato organizzato, è stato rieletto nel corso della seduta del Consiglio nazionale di AVIS di sabato 10 luglio

  • ...
Briola Nuova
  • ...

Sarà Gianpietro Briola a guidare AVIS Nazionale fino al 2024. Primario del Pronto Soccorso di Manerbio (BS) con oltre trent’anni di esperienza nel coordinamento del volontariato organizzato, è stato rieletto nel corso della seduta del Consiglio nazionale di AVIS di sabato 10 luglio

Sarà Gianpietro Briola a guidare AVIS Nazionale fino al 2024. Primario del Pronto Soccorso di Manerbio (BS) con oltre trent’anni di esperienza nel coordinamento del volontariato organizzato, è stato rieletto nel corso della seduta del Consiglio nazionale di AVIS di sabato 10 luglio.

Dopo aver ringraziato i Consiglieri, Briola ha voluto ricordare quanto i mesi passati abbiano rappresentato un momento di estrema difficoltà «per la nostra associazione e non solo. La pandemia non ha scalfito l’impegno e la forza di volontà che tutti i volontari attivi sul territorio hanno profuso di fronte a un nemico tanto invisibile quanto ostico da sconfiggere», ha detto. «Quello che inizia oggi, per me e per chi mi affiancherà nei prossimi quattro anni, sarà un mandato ricco di sfide e di appuntamenti a cui non possiamo mancare. Come ho già avuto modo di sottolineare nel corso dell’ultima Assemblea generale, è fondamentale dotarsi di una visione nuova e strategica, puntando a una sempre maggiore specializzazione e professionalizzazione dei nostri ruoli e incentivando il coinvolgimento dei giovani. Il rinnovamento si realizza se c’è dedizione, investimento di risorse e soprattutto volontà di crescere, informarsi e approfondire».

A questo si aggiunge l’adozione di strategie e strumenti innovativi che siano inevitabilmente rivolti al futuro. Siamo nella fase piena di un cambiamento inesorabile e necessario. Non dobbiamo e non possiamo rimanere immobili.

«AVIS – ha concluso Briola – è un’associazione autorevole e universamente riconosciuta che, anche in questi ultimi mesi così delicati, ha saputo condurre un’ottima e proficua attività di interlocuzione con le istituzioni pubbliche. È nostro compito proseguire su questa strada per rafforzare ancora di più il nostro ruolo nella società civile e in tutti i contesti in cui operiamo. A tutti i Consiglieri nazionali auguro, quindi, buon lavoro».

Contenuti correlati