ASK 33
5permille da raccontare

Pasti, accoglienza e cure mediche ogni giorno. Le tue donazioni a Progetto Arca sono qui

15 Luglio Lug 2021 1430 15 luglio 2021
  • ...

Dove va a finire il tuo 5permille? Te lo raccontano le persone che Progetto Arca assiste tutto l’anno in strada, nelle strutture di accoglienza, nel Centro medico per homeless. Persone come Pancho, Simone e la famiglia di Marisa

Questo è il momento dell’anno in cui tutti noi siamo chiamati a fare una scelta importante: destinare il nostro 5permille a una causa, a un’organizzazione di utilità sociale, che ci sta particolarmente a cuore. Ma quanti di noi sanno dove esattamente va a finire questa quota delle tasse che possiamo devolvere, senza nessun costo, in fase di dichiarazione dei redditi?

Progetto Arca risponde: LORO lo sanno e con quel “loro” a caratteri maiuscoli esprime la necessità di fermare lo sguardo su chi tocca con mano il valore concreto di ogni singola firma raccolta grazie al 5permille.

LORO, le persone che tutto l’anno assistiamo in strada, gli ospiti delle nostre strutture di accoglienza, quelle che curiamo nel Centro medico per homeless, le famiglie che sosteniamo nei bisogni più urgenti ed essenziali come il cibo di ogni giorno.
Persone come Pancho, Simone e la famiglia di Marisa.

Pancho ha 58 anni, è un diabetico cronico e ha bisogno ogni giorno di fare le iniezioni d’insulina per non perdere dopo la gamba, anche la vista. Ma dove lo trova un frigorifero in cui conservare le sue fiale, lui che una casa non ce l’ha e il suo letto è una scatola di cartone?

Al nostro Centro medico per Homeless, dove lo abbiamo accolto, medici e infermieri lo seguono nelle terapie e nelle visite di controllo in ospedale, mentre gli assistenti sociali, in rete con i servizi del territorio, stanno cercando una soluzione abitativa idonea per quando verrà dimesso dal Centro.

Il tuo 5permille per Pancho è cure mediche e infermieristiche e una nuova opportunità di vita lontano dalla strada.

Simone guidava le gru negli scali ferroviari. Poi la produzione è calata e con il Covid l'azienda ha chiuso per fallimento. Troppo giovane per aver maturato i contributi necessari alla pensione, troppo vecchio per ricollocarsi nel mondo del lavoro, nell’ultimo anno Simone ha alternato le notti sul divano di un amico a quelle su una panchina nei pressi della stazione. La prima volta in cui lo abbiamo incontrato faceva la coda davanti alla nostra Cucina mobile in attesa di un pasto. Da questo inverno è ospite in una delle strutture di accoglienza di Progetto Arca. Ha fatto richiesta del reddito di cittadinanza e presentato domanda per l’assegnazione di una casa popolare.

Simone sa dove va a finire il tuo 5permille. È pasti, accoglienza, accompagnamento sociale.

Marisa, mamma di 2 bambini, racconta del terrore che la prende ogni volta che guarda nella cassetta della posta. Le bollette si accumulano da quando suo marito è fermo col lavoro. La saracinesca del ristorante dove faceva il cameriere non si è più sollevata e, a parte la cassa integrazione, altre entrate non ce sono. “O paghiamo le bollette o mangiamo”, confida Marisa che, attraverso un Centro d’ascolto, è stata messa in contatto con Progetto Arca. Tutti i mesi le portiamo a casa un pacco viveri con gli aiuti indispensabili per mettere in tavola il cibo per sé e per i suoi bambini. “Voi mi portate una boccata d’ossigeno e ci fate sentire che non siamo soli”.

Come Marisa, 2.500 famiglie ricevono ogni mese i nostri aiuti alimentari. Il tuo 5permille è anche qui.

Pancho, Simone, Marisa. LORO lo sanno dove va a finire il tuo 5permille.
Con Progetto Arca è pasti, accoglienza e cure mediche ogni giorno per migliaia di persone povere.
Ora che anche tu sai dove va a finire, mettici la firma. Scrivi il codice fiscale 11183570156 nella tua dichiarazione dei redditi.

Contenuti correlati