25 Gennaio 2021 Ocean Viking
Migranti

La Croce Rossa salirà a bordo della nave umanitaria Ocean Viking

19 Luglio Lug 2021 1859 19 luglio 2021
  • ...

Dal prossimo agosto squadre della Federazione Internazionale della Croce Rossa saliranno a bordo dell'Ocean Viking, la nave umanitaria dell'ong SOS Méditerranée, che soccorre i migranti nel Mediterraneo. Il team includerà medici, un'ostetrica e professionisti in grado di fornire supporto psicologico a coloro che sono particolarmente vulnerabili. «È inaccettabile che la gente continui a morire in mare, alle porte dell'Europa: questo è un chiaro fallimento della comunità internazionale. Ecco perché abbiamo deciso di portare in mare il nostro sostegno e chiediamo ai nostri partner e donatori di sostenere questa operazione», dice Francesco Rocca, presidente della federazione internazionale

La Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC) ha lanciato un appello di emergenza per fornire assistenza salvavita alle persone in difficoltà nel Mar Mediterraneo centrale. I team dell'IFRC si uniranno all'equipaggio della ong SOS Méditerranée a bordo della nave di soccorso Ocean Viking a partire da agosto 2021.

Nel Mar Mediterraneo si continuano a perdere inutilmente delle vite, in particolare sulla lunga e infida rotta del Mediterraneo centrale tra la Libia e l'Europa. Si sa già che 792 persone sono morte su quella rotta mentre cercavano di raggiungere l'Europa nella prima metà del 2021, il triplo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. È probabile che il numero effettivo delle vittime sia molto più alto.

«Nel bel mezzo della pandemia COVID-19 e della crisi climatica, è ancora fondamentale muoversi nel Mar Mediterraneo per salvare vite e proteggere la dignità umana», dice Francesco Rocca presidente della federazione internazionale. «È inaccettabile che la gente continui a morire in mare, alle porte dell'Europa: questo è un chiaro fallimento della comunità internazionale. Ecco perché abbiamo deciso di nuovo di portare in mare il nostro sostegno e chiediamo ai nostri partner e donatori di sostenere questa operazione. Nessuno dovrebbe essere costretto a lasciare la propria casa, la propria comunità, i propri cari a causa della povertà, della violenza, dell'insicurezza alimentare e di qualsiasi altro effetto del cambiamento climatico. Nessuno dovrebbe morire cercando la sicurezza. Siamo orgogliosi di iniziare questa nuova missione, ma chiediamo anche all'UE e ai suoi Stati membri di aumentare urgentemente le operazioni di ricerca e salvataggio».

L'equipaggio SOS Méditerranée di professionisti della ricerca e del soccorso sarà affiancato da un team IFRC a partire da agosto 2021. L'IFRC fornirà supporto post-soccorso, tra cui primo soccorso, cure mediche, supporto psicologico, cibo, vestiti asciutti, coperte, articoli da toilette e informazioni alle persone che sono state portate in sicurezza a bordo della Ocean Viking. Il team dell'IFRC includerà medici, un'ostetrica e professionisti in grado di fornire supporto psicologico e di assistere coloro che sono particolarmente vulnerabili e hanno bisogno di una protezione extra, come i minori non accompagnati e le vittime del traffico di esseri umani.

«Essere affiancati dalla rete della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa a bordo della Ocean Viking è un onore e una nuova pietra miliare per la nostra organizzazione. L'impegno della FICR a raggiungere le persone in difficoltà in mare attraverso questo partenariato evidenzia l'assoluta necessità di cercare di salvare vite umane nel Mediterraneo centrale», dice Caroline Abu Sa'Da, direttore generale di SOS Méditerranée​ Svizzera. «La nostra partnership si baserà su valori condivisi e principi umanitari che sostengono il nostro dovere di salvataggio in mare, un dovere sancito dal diritto marittimo e dalle tradizioni marinare di lunga data - un dovere che è stato inesorabilmente danneggiato negli ultimi cinque anni nel Mediterraneo centrale. Le organizzazioni umanitarie internazionali come le nostre stanno solo colmando il vuoto di salvataggio lasciato dagli Stati nell'area: non è abbastanza. Per salvare quante più vite possibili, abbiamo urgentemente bisogno di una coalizione di Stati europei e di attori marittimi disposti a condurre operazioni di salvataggio lecite e umane».

La IFCR ha lanciato un Appello di Emergenza per due milioni di franchi svizzeri al fine di sostenere l’operazione. Questa missione di soccorso è parte integrante della presenza della Mezzaluna Rossa della Croce Rossa e della missione di protezione ed assistenza di persone in difficoltà nei loro paesi di origine, di transito e di destinazione in Africa, Medio Oriente ed Europa. Come organizzazione umanitaria neutrale, indipendente e imparziale, la rete globale della IFCR fornisce assistenza umanitaria essenziale a tutte le persone in difficoltà, indipendentemente dal loro status giuridico.

Contenuti correlati