Fabiana Dadone
Governo

L'impatto delle politiche sui giovani? Da oggi sarà monitorato

31 Agosto Ago 2021 1336 31 agosto 2021
  • ...

Si è insediato il Covige, il Comitato per la Valutazione dell'Impatto Generazionale delle politiche pubbliche voluto fortemente dal Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone, che valuterà le politiche che il Governo sta mettendo in campo per i giovani. «I ragazzi sono messi al centro dell'azione del Governo», sottolinea la ministro

Si è insediato oggi il Covige, il Comitato per la Valutazione dell'Impatto Generazionale delle politiche pubbliche presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Voluto fortemente dal Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone, nasce con l’obiettivo di valutare le politiche che il Governo sta mettendo in campo per i giovani, con il fine di offrire dati e informazioni utili ad una più efficace azione in materia di coordinamento delle politiche giovanili.

Nei prossimi mesi il Covige si occuperà, in particolare, di definire gli indicatori utili per la valutazione di impatto generazionale anche con riferimento a modelli praticati in altri paesi UE e agli obiettivi di sviluppo sostenibile della Agenda 2030 e di fare proposte sullla valutazione dell'impatto delle misure destinate ai giovani nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il Comitato, presieduto dal Ministro Dadone, è composto da diciassette componenti selezionati tra dirigenti e rappresentanti di pubbliche amministrazioni, come Istat, Inps, Inapp, Istituto superiore di sanità, nonchè docenti universitari, ed esperti di valutazione e politiche giovanili tra cui i rappresentanti del Consiglio nazionale dei giovani e dell’Agenzia nazionale per i giovani.

«Rappresenta un grande salto di qualità nell'impostazione delle politiche giovanili: i giovani sono messi al centro delle politiche del Governo attraverso strumenti e indicatori in grado di misurare e quindi coordinare le dinamiche di breve medio e lungo periodo che li riguardano direttamente», ha evidenziato il ministro Dadone, «certamente, è un importante investimento politico: da tempo, infatti, le nostre ragazze e i nostri ragazzi ci chiedono di porre maggiore attenzione alle conseguenze che le leggi e i provvedimenti dello Stato hanno sulle giovani generazioni, e l’attuale Governo ha, finalmente, ascoltato le loro istanze ed avviato questo strumento di valutazione per rispondere alle loro esigenze e aspettative», ha concluso il Ministro, ringraziando tutti gli esperti del Comitato che svolgeranno il loro incarico a titolo gratuito.

I membri

Il Comitato è presieduto dal Ministro per le politiche giovanili ed è così composto:

  • Cons. Marco De Giorgi – Capo del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale;
  • Dott. Aurelio Lupo – Dirigente del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale;
  • Dott.ssa Maria Cristina Pisani – Presidente del Consiglio nazionale dei giovani;
  • Dott.ssa Federica Celestini Campanari – Segretario Generale del Consiglio nazionale dei giovani;
  • Dott.ssa Lucia Abbinante – Direttore dell’ANG;
  • Dott.ssa Serena Angioli – Dirigente Area progetti e programmi dell’ANG;
  • Dott.ssa Irene Brunetti – Ricercatrice presso l’INAPP;
  • Dott.ssa Maria De Paola – Dirigente Direzione Centrale studi e ricerche dell’INPS;
  • Dott.ssa Raffaella Cascioli – Ricercatore della Direzione centrale per le statistiche sociali e il welfare dell’ISTAT;
  • Dott.ssa Angela Spinelli – Direttore del Centro nazionale prevenzione delle malattie e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità;
  • Dott.ssa Rossella Macchione – Responsabile Ufficio politiche giovanili e coordinamento Consulta giovani dell’ANCI;
  • Dott. Giovanni Pozzari – Conferenza delle regioni e delle province autonome;
  • Pres. Paolo Lanfranco – Presidente Provincia di Asti e componente Comitato Direttivo dell’UPI; Prof. Luciano Monti – Condirettore Scientifico della Fondazione Bruno Visentini e Docente di Politiche dell’Unione Europea alla Luiss Guido Carli;
  • Prof. Alessandro Rosina – Direttore Center for Applied Statistics in Business and Economics presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano;
  • Prof. Luigi Corvo – Ricercatore in social innovation - Dipartimento Management e Diritto presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”;
  • Prof. Enrico Deidda Gagliardo – Direttore scientifico presso CERVAP - Centro di Ricerca sul Valore Pubblico e ProRettore Vicario dell’Università degli Studi di Ferrara.

Contenuti correlati