Murales 01 Dedicato A Franco Bomprezzi Ker Ph Edoardo Cannistaro (2)
Eventi

Il Festival delle Abilità nel segno di Bomprezzi

6 Settembre Set 2021 1141 06 settembre 2021
  • ...

La terza edizione della manifestazione (in programma l’11 e 12 settembre a Milano) si svolgerà sotto lo sguardo di un Franco Bomprezzi dipinto dall’artista Davide Ratzo Ratti. Al giornalista e comunicatore fiorentino è intitolata la prima edizione del premio giornalistico voluto dall’associazione “Premio Bomprezzi” per ricordarne e valorizzare il lavoro a favore delle persone fragili, con e senza disabilità

La presentazione della prima edizione del premio giornalistico intitolato a Franco Bomprezzi, giornalista e comunicatore fiorentino, milanese d’adozione, scomparso il 18 dicembre del 2014 si svolgerà sotto lo sguardo dello stesso Bomprezzi dipinto su un muro dall’artista Davide Ratzo Ratti. A tenere a battesimo questa prima edizione al Parco della Biblioteca Chiesa Rossa in via Domenico Savio 3 a Milano, sabato 11 settembre è il festival delle Abilità. L'appuntamento per la stampa è fissato alle ore 16 a Parco della Biblioteca Chiesa Rossa in via Domenico Savio 3, nel portico della biblioteca (MM Abbiategrasso) e si svolgerà in tre momenti distinti: inaugurazione della terza edizione del Festival della Abilità, presentazione del Premio Bomprezzi con l'annuncio delle modalità di partecipazione per i giornalisti, disvelamento della poesia e dalla targa in Braille che racconta l'uomo, il giornalista e l'attivista dei diritti delle persone con disabilità.

Il premio giornalistico Bomprezzi. Nato dalla volontà dell’associazione “Premio Bomprezzi”, associazione composta da amici e colleghi di Franco Bomprezzi, per ricordare e valorizzare il lavoro da lui svolto a favore delle persone fragili, con e senza disabilità, il premio sarà rivolto a tutti i giornalisti che operano sul territorio italiano. Il focus del premio è il mondo della disabilità. Saranno premiati i servizi giornalistici pubblicati o andati in onda sul territorio italiano e verrà finanziato un progetto d’inchiesta da realizzarsi nel futuro prossimo.
Sarà la presidente dell’associazione che organizza il premio, Simonetta Morelli, a dare il via ufficiale al concorso che vedrà in giuria, oltre il fratello di Franco, Marco Bomprezzi, e il fraterno amico e collega Gerardo Bombonato, 11 personalità del mondo della cultura italiana: Simonetta Agnello Hornby scrittrice, Stefano Arduini direttore di Vita, Claudio Arrigoni cronista delle Paralimpiadi di Tokyo 2020, Alessandro Cannavò caporedattore del Corriere della Sera e responsabile del blog InVisibili dedicato alla disabilità, Lella Costa attrice, Matteo Flora founder e ceo di The fool, Antonio Giuseppe Malafarina scrittore poeta e tra i massimi esperti di comunicazione della disabilità, Giovanni Parapini Direttore di Rai per il Sociale, Enrica Roddolo scrittrice e giornalista del Corriere della Sera, Marco Tarquinio Direttore di Avvenire e Silvia Vaccarezza responsabile della rubrica del Tg2 Tutto il bello che c’è.
«L’elenco delle persone amiche di Franco e attive nel mondo della comunicazione della disabilità», spiega Simonetta Morelli, presidente dell’associazione Premio Bomprezzi «sono davvero tante e non potevamo inserirle tutte, ma ci auguriamo che questa sia la prima di molte edizioni».

La premiazione si terrà poi il prossimo 3 dicembre, giornata mondiale della disabilità nel corso della quale amici, colleghi e rappresentanti del mondo istituzionale e non che ruota attorno alla disabilità potranno dibattere e confrontarsi in un evento che sarà anche l’occasione per presentare il “Primo rapporto Cittadini e Disabilità”.
Il premio Bomprezzi annovera le media partnership di Avvenire, Vita e del blog di Corriere della Sera InVisibili, che lo stesso Bomprezzi contribuì a creare.

Giunta alla terza edizione questa festa festival ha come obiettivo dar voce ad artisti con e senza disabilità. L’edizione 2021 (11 e 12 settembre al Parco Chiesa Rossa di Milano dalle ore 16 alle 22) vedrà la partecipazione di numerosi artisti che daranno vita a incontri (tra i protagonisti Nadia Muscialini autrice de il “Guaritore Infetto”, Claudio Arrigoni, il gruppo B.liver), musica (Marcello Gori, Jump Beyond, Pancake Drawer, Tizio Tiziano), performing art (Mechanics for Dreamers), animazione diffusa (Tusciò e Dopolavoro Stadera), scultura (Felice Tagliaferri) pittura (ivan tresoldi e Ratzo), teatro (ATIR e Andrea Bellati), yoga (Gian Piero Carezzato), mostre fotografiche (Giovanni Gianfranco Candida e Silvia Calderone), moda (Serpica Naro e Kechic), danza (Marco De Meo).
Il Festival Delle Abilità è anche un evento trasmesso sul web in diretta con servizio di trascrizione automatica (sottotitoli) sulla pagina facebook @FestivalDelleAbilità
Il programma completo FdA21 è consultabile dal sito festivaldelleabilita.org

Nelle immagini la realizzazione del murales dedicato a Franco Bomprezzi da Davide Ratzo Ratti - foto da ufficio stampa

Contenuti correlati