Alberodellavita (1)
Comitato Editoriale

“Liberi di essere, Liberi di pensare, Liberi di credere”, gli eventi per la giornata europea contro l’islamofobia

16 Settembre Set 2021 2024 16 settembre 2021
  • ...

I giovani da tutta Europa scenderanno in campo per i diritti e l’integrazione con due eventi: a Bruxelles, la Conferenza sulle politiche per contrastare le discriminazioni; a Roma, il Forum internazionale e Manifesto contro l’islamofobia Gli eventi sono promossi dalla Fondazione L’Albero della Vita insieme ai partner dei progetti MEET – More Equal Europe Together e YES – Youth Empowerment Support for Muslim communities

“Free to believe, free to think, free to be” - “Liberi di essere, Liberi di pensare, Liberi di credere”. È questo lo slogan che, in occasione della Giornata europea contro l’islamofobia (21 settembre) i giovani da tutta Europa utilizzeranno per promuovere diritti e integrazione contro le discriminazioni e la violenza verso le persone di fede musulmana.

Per contrastare pregiudizi e discriminazioni la Fondazione L’Albero della Vita promuove due eventi, a Bruxelles e a Roma, nell’ambito dei progetti MEET (More Equal Europe Together) e YES (Youth Empowerment Support for Muslim communities), co-finanziati dal programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza della Commissione Europea. Tra gli obiettivi dei due progetti quello di rendere i giovani più consapevoli dei loro diritti e capaci di prevenire/denunciare episodi di islamofobia, spesso commessi nei confronti delle donne.

La Rete Europea Contro il Razzismo (ENAR) rileva infatti che le donne e le ragazze musulmane, in particolare se indossano simboli religiosi, sono vittime di una discriminazione multipla, sulla base del genere, della religione e della provenienza, che si traduce in aggressioni verbali in pubblico, hate speech sui social media ed esclusione sociale, con difficoltà di accesso al mercato del lavoro e a corsi di formazione. (https://www.enar-eu.org/IMG/pdf/forgottenwomenpublication_lr_final_with_latest_corrections.pdf)

Per quanto riguarda l’Italia, secondo quanto rilevato da Vox Diritti, l’Islam è la seconda religione del paese e conta circa 2 milioni e mezzo di fedeli di cui oltre 1 milione con cittadinanza italiana: il 65% dei musulmani italiani dichiara di aver subito violenza, pregiudizi o discriminazione.

(http://www.voxdiritti.it/wp-content/uploads//2020/11/islamofobia.jpg)

EU POLICY TALKS 2021

Il 21 settembre si terranno a Bruxelles le EU Policy Talks 2021, organizzate nell’ambito di MEET – More Equal Europe Together, progetto europeo coordinato dalla Fondazione L’Albero della Vita per prevenire episodi di islamofobia nei confronti delle donne musulmane.

L’evento si svolgerà in presenza a Bruxelles, presso il Radisson Red Hotel vicino al Parlamento europeo, dalle ore 10 alle 13, e potrà essere seguito anche online. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria, per entrambe le modalità, al seguente link: https://bit.ly/3jWcybP entro il 20 settembre. I posti in presenza sono messi a disposizione in numero limitato nel rispetto delle normative anti-Covid. L'evento si svolgerà sia in inglese che in italiano e sarà disponibile un servizio di traduzione simultanea.

Parteciperanno rappresentanti delle istituzioni europee, tra cui gli eurodeputati Pierfrancesco Majorino e Brando Benifei e la commissaria europea per l’uguaglianza Helena Dalli, network europei per la tutela dei diritti ed esperti della tematica, che si confronteranno sulle priorità politiche per eliminare le discriminazioni subite dalle donne musulmane in Europa. Ci sarà inoltre un momento di discussione su come ampliare lo spazio per l'impegno civico e l'inclusione nella formulazione di politiche mirate a contrastare l'islamofobia di genere. Il programma completo è consultabile su: https://meet-project.alberodellavita.org/2021/09/14/eu-policy-talks-2021-european-day-against-islamophobia-symposium/

L’evento è organizzato da FEMYSO, Forum of European Muslim Youth and Student Organisations, in collaborazione con Fondazione L’Albero della Vita, e ha ricevuto il patrocino di Open Society Foundations European Policy Institute e di ARDI - European Parliament Anti-Racism Diversity Intergroup.

INTERNATIONAL YOUTH FORUM AGAINST ISLAMOPHOBIA

Dal 24 al 26 settembre 2021 si svolgerà a Roma il primo International Youth Forum Against Islamophobia” – “Forum internazionale dei giovani europei contro l’islamofobia” nell’ambito del progetto YES – Youth Empowerment Support for Muslim communities che punta ad aumentare la resilienza delle comunità musulmane per contrastare l’islamofobia.

L’evento si terrà online e in presenza presso la sede dell’Unione delle Associazioni Regionali di Roma e del Lazio in Via Ulisse Aldrovandi 16, con orario 10-18 venerdì 24, 10-18:30 sabato 25, 10-13:45 domenica 26. È gratuito e aperto a tutti, con iscrizione obbligatoria entro il 23 settembre sia per la partecipazione in presenza, fino ad esaurimento dei posti disponibili nel rispetto delle normative anti-Covid, sia per il collegamento online. Per iscriversi è sufficiente selezionare giorno e orario al seguente link: https://bit.ly/3lgGqiw. I lavori del Forum si svolgeranno sia in inglese che in italiano e sarà disponibile un servizio di traduzione simultanea. A richiesta è previsto anche un servizio di babysitting.

Il Forum sarà uno spazio e un'opportunità per i ragazzi di discutere e pensare concretamente come costruire una società più inclusiva e diversificata, libera da stereotipi e discriminazioni attraverso dibattiti, workshop, scambi di esperienze. L’obiettivo è quello di creare nuove connessioni tra le comunità in Europa e trasferire conoscenze per attivare i Master Equity Defenders, giovani italiani ed europei, musulmani e non, che possano dare informazioni e orientare sui diritti delle minoranze religiose e sull’importanza del reporting. Al termine del Forum sarà approvato un Manifesto dei giovani contro l'islamofobia.

Oltre a un variegato panel di relatori esperti della tematica e rappresentanti delle organizzazioni islamiche, al Forum saranno presenti rappresentanti della società civile e delle istituzioni italiane ed europee. Parteciperanno, tra gli altri, il direttore dell’Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Triantafillos Loukarelis e il consigliere capitolino Giulio Pelosi. Il programma completo è consultabile su: https://meet-project.alberodellavita.org/yes/ - https://www.facebook.com/Project.YES.Europe

L’evento è promosso dalla Fondazione L’Albero della Vita, Associazione Le Reseau e Progetto Aisha, e ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale.

Per maggiori informazioni sui progetti MEET e YES: https://meet-project.alberodellavita.org/