Ci B Stranieri Giovani Foto Un Domani Possibile
Con i Bambini

Minori stranieri non accompagnati: selezionati sette nuovi progetti

6 Ottobre Ott 2021 1050 06 ottobre 2021
  • ...

Ecco i sette progetti selezionati dal bando “Un domani possibile”, promosso dall’impresa sociale Con i bambini per favorire l’inclusione e l’autonomia dei minori e dei giovani migranti che sono arrivati soli nel nostro paese. Stanziati complessivamente 5 milioni di euro

Consorzio Sale della Terra, Libera Palermo, la cooperativa sociale CivicoZero, Slow Food, Cospe, la cooperativa sociale Equality e la Pier Giorgio Frassati. Sono questi i sette vincitori del bando “Un domani possibile”, promosso dall’impresa sociale Con i bambini per favorire l’inclusione e l’autonomia dei minori e dei giovani migranti che sono arrivati soli nel nostro paese. I sette progetti selezionati – tutti multiregionali – beneficeranno complessivamente di 5 milioni di euro dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e coinvolgeranno oltre 150 organizzazioni in Piemonte, Sicilia, Calabria, Veneto, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Puglia, Molise, Sicilia, Toscana.

Il bando è stato realizzato in collaborazione con “Never Alone – Per un domani possibile”, iniziativa sviluppata in sinergia con il programma europeo “EPIM – European Programme for Integration and Migration” e promossa da Fondazione Cariplo, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Peppino Vismara.

Tutti i progetti prevedono un modello di intervento integrato che consente ai minori stranieri non accompagnati e ai giovani migranti giunti in Italia da minori soli un percorso di inclusione e autonomia. Tra le azioni previste, ci sono l’attivazione di percorsi di inserimento lavorativo di medio-lungo periodo, anche tramite fondi per l’avvio di iniziative di autoimprenditorialità e l’inserimento di alcuni dei beneficiari in piccole attività imprenditoriali di successo che rischiano la chiusura a causa del mancato ricambio generazionale. Un’altra area di attenzione privilegiata è quella di offrire a questi ragazzi soluzioni abitative adeguate e la loro integrazione in reti e relazioni sociali solide, con un’ampia offerta di opportunità educative e inclusive. Tutti i progetti prevedono l’affiancamento del giovane da parte di una persona di riferimento.

Si stima che siano circa 60mila i minori stranieri giunti in Italia da soli e diventati maggiorenni negli ultimi 5 anni. Secondo i dati del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, al 31 agosto 2021 erano presenti in Italia 9.131 minori stranieri non accompagnati, concentrati prevalentemente in poche regioni: in particolare Sicilia (34,2%), Puglia (10,3%), Friuli Venezia Giulia (9,8%) Lombardia (9,6%) ed Emilia-Romagna (6,8%). I dati relativi alla distribuzione dell’età evidenziano che il 63,8% ha 17 anni, mentre nel 2015 i diciassettenni erano il 54%. I sedicenni rappresentano oggi il 23%, seguiti dai quindicenni (8,1%) e da chi ha meno di 15 anni (5%).

Contenuti correlati