BE Europe
Appuntamenti

Cogliere le opportunità dei nuovi fondi europei: Life, Interreg e Mercato Unico

27 Ottobre Ott 2021 1608 27 ottobre 2021
  • ...

Tre laboratori formativi a novembre e dicembre per conoscere specificità, modulistica e linee guida, promossi da Fondazione Triulza con Consorzio CGM e CSVnet Lombardia nell'ambito di BEEurope

La Commissione Europea ha avviato i nuovi fondi strutturali della programmazione 2021-2027. Con un budget di 1.135 miliardi di euro, i fondi vedono aumentare di quasi il 30% l’ammontare delle risorse messe a disposizione rispetto al programma precedente. Cinque le priorità: l’innovazione e la trasformazione economica; la lotta all’inquinamento e a favore della transizione ecologica; le connessioni infrastrutturali; l’istruzione e l’educazione; lo sviluppo urbano.

Nell’ambito del progetto BEEurope Fondazione Triulza organizza a novembre e dicembre , in collaborazione con Consorzio Nazionale CGM e CSVnet Lombardia , un ciclo di 3 laboratori con un taglio teorico-pratico sui nuovi programmi LIFE, INTERREG e MERCATO UNICO, volto ad offrire ai partecipanti “le chiavi di accesso” alle risorse informative e alle tecniche della progettazione e rendicontazione europea, indispensabili per la partecipazione ai bandi a gestione diretta, per la gestione del ciclo di vita del progetto in tutte le sue fasi, per l’impostazione del budget, per il coinvolgimento dei partner.

I 3 laboratori sono indipendenti l’uno dall’altro e si potrà decidere di frequentare solo quelli che le tematiche di interesse per la propria organizzazione.

· Laboratorio LIFE: 25/11 pomeriggio e 26/11 mattina

· Laboratorio INTERREG: 29/11 pomeriggio e 30/11 mattina

· Laboratorio MERCATO UNICO: 13/12 pomeriggio e 14/12 mattina

«Si tratta di tre laboratori formativi per professionisti e operatori delle organizzazioni profit e non profit e di enti pubblici che hanno necessità di conoscere le specificità dei nuovi programmi UE. Ogni laboratorio dura otto ore. Nelle prime quattro viene presentato e contestualizzato uno specifico Fondo o Programma Europeo, nelle altre quattro si affronteranno tutti gli aspetti pratici per presentare un progetto europeo: come si scrive un progetto e si presenta il budget usando la modulistica del bando, come si propongono i partner e si preparano i documenti necessari. Ricordiamoci che conoscere la nuova programmazione comunitaria è centrale per accedere in modo efficace anche ai fondi nazionali PNRR per la ripartenza e Next Generation UE», spiega Sabina Bellione, direttore tecnico dell’Area progettazione Consorzio Nazionale CGM.

«Oltre all’ultima edizione del “Master in Europrogettazione per il Terzo Settore e l’Economia Civile BEEurope” sulla nuova programmazione 2021-2027 che si sta svolgendo da ottobre e che si concluderà a dicembre 2021, continuiamo a riproporre questi laboratori formativi molto pratici per agevolare le organizzazioni del terzo settore e dell’economica civile nell’avvicinarsi alla progettazione europea. Inoltre la formazione su nuove competenze sono fondamentali per la crescita del mercato del lavoro e quindi anche del terzo settore», dichiara Chiara Pennasi, Direttore di Fondazione Triulza.

I tre programmi UE che saranno approfonditi nei laboratori formativi sono:

· LIFE 2021-2027 (date: 25/11 pomeriggio e 26/11 mattina). Programma per l’ambiente e l’azione per il clima attraverso il quale l’Unione intende contribuire al passaggio a un’economia sostenibile, circolare, efficiente sotto il profilo energetico, basata sulle energie rinnovabili, climaticamente neutra e resiliente ai cambiamenti climatici, al fine di tutelare, ripristinare e migliorare la qualità dell’ambiente (compresi aria, acqua e suolo), di interrompere e invertire la perdita di biodiversità e di contrastare il degrado degli ecosistemi, anche sostenendo l’attuazione e la gestione della rete Natura 2000, in modo da favorire lo sviluppo sostenibile. Sostiene inoltre il programma d’azione per l’ambiente.

· INTERREG (date: 29/11 pomeriggio e 30/11 mattina). Programmi avviati dall’Unione europea con lo scopo di favorire l’integrazione delle regioni nello spazio europeo e di promuovere uno sviluppo equilibrato attraverso i confini nazionali. Da loro esordio nel 1990, i programmi Interreg si sono continuamente sviluppati e sostengono gli attori dello sviluppo regionale nella concretizzazione di idee di progetti transfrontalieri. La Svizzera vi partecipa sin dall’inizio e ha già preso parte a centinaia di progetti transfrontalieri, transnazionali e interregionali.

· MERCATO UNICO 2021-2027 (date: 13/12 pomeriggio e 14/12 mattina). Il programma 2021-2027 relativo al mercato unico, alla competitività delle imprese e alle statistiche europee punta a migliorare il funzionamento del mercato interno e in particolare proteggere e rafforzare il ruolo dei cittadini, dei consumatori e delle imprese, soprattutto le microimprese e le piccole e medie imprese (PMI), mediante l’applicazione del diritto dell’Unione, l’agevolazione dell’accesso ai mercati, la normazione e la promozione della salute delle persone, degli animali e delle piante e del benessere degli animali, nonché promuovere la cooperazione tra le autorità competenti degli Stati membri e tra dette autorità e la Commissione e le agenzie decentrate dell’Unione. Tale tema è di particolare importanza per le imprese sociali che si trovano di fronte a nuove sfide.

Costi e adesione
Il singolo laboratorio partirà con un numero minimo di 10 partecipanti.

Costo: 150 euro + iva per singola unità didattica (laboratorio). Se una persona partecipa ai due laboratori oppure partecipano due persone della stessa organizzazione il costo del secondo laboratorio o secondo partecipante sarà di 120 euro + iva

I laboratori si svolgeranno in italiano ma si consiglia una conoscenza di base dell’inglese scritto per comprendere la modulistica che verrà utilizzata nella seconda sessione. I laboratori avranno luogo attraverso piattaforma zoom.

Questi laboratori “Progetti Europei: si può fare!” sono promossi nell’ambito del progetto BEEurope nato in partnership con Fondazione Cariplo per migliorare la capacità delle organizzazioni del Terzo Settore e dell’Economia Civile di accedere ai fondi UE e di partecipare a programmi e reti internazionali d’innovazione sociale. Oltre alla collaborazione su questi temi con CGM, Fondazione Triulza ha siglato con CSVnet Lombardia un’alleanza per rafforzare insieme strumenti, servizi e strategie che consentano alle organizzazioni italiane e lombarde di accedere alle opportunità europee.


Per informazioni e adesioni ai laboratori: Contattare Alessandra Mambriani (Responsabile marketing Fondazione Triulza) marketing@fondazionetriulza.org

Contenuti correlati