P
Fondazione Arché

P. Giuseppe Bettoni presenta il suo libro “Quanto pesa la luna?”

17 Novembre Nov 2021 0954 17 novembre 2021
  • ...

“Quanto pesa la luna?”. La sincera e, apparentemente, ingenua domanda rivoltagli da un bambino di una comunità educativa di Fondazione Arché è solo una di quelle a cui p. Giuseppe Bettoni, presidente e fondatore di Arché, cerca una risposta da una vita.

“Quanto pesa la luna?”. La sincera e, apparentemente, ingenua domanda rivoltagli da un bambino di una comunità educativa di Fondazione Arché è solo una di quelle a cui p. Giuseppe Bettoni, presidente e fondatore di Arché, cerca una risposta da una vita. Altri interrogativi sono al centro dell’omonimo volume “Quanto pesa la luna?” che sarà pubblicato da Edizioni La Vita Felice nel trentennale della nascita di Arché.

Il libro mette insieme il racconto di episodi e di incontri significativi della biografia personale dell’autore con alcune tappe importanti dell’organizzazione che fin dal 1991 si prende cura di mamme e bambini. Dal dramma dell’AIDS nella Milano di inizio anni ’90 alle ingiustizie di cui i fenomeni migratori sono espressione, passando dai percorsi di attivazione di volontarie e volontari, sono le relazioni intessute in tutti questi anni di attività, che costituiscono la trama lungo cui si sviluppa la narrazione di “Quanto pesa la luna?”.

Un libro pubblicato in occasione del trentesimo compleanno di Fondazione Arché che non si riduce, però, a essere una mera cronaca degli avvenimenti del passato. L’entrata in seminario di p. Giuseppe Bettoni, la recente inaugurazione della Corte di Quarto, il borgo solidale a Quarto Oggiaro, l’affiancamento dei bambini affetti da HIV: ogni passaggio è l’opportunità per l’autore di descrivere l’idealità concretizzatasi in precise azioni personali e organizzative.

Quello che emerge dalle righe del libro, insomma, è un ritratto di p. Giuseppe e della Fondazione da lui fondata nel 1991 che alterna ricordi e momenti più intimi con riflessioni sulla società di oggi e sulle sue dinamiche escludenti, a cui valori come solidarietà, gratuità, volontariato e impegno per e con gli altri continuano a essere validi anticorpi.

«Già, quanto pesa la fatica di lasciar andare qualcuno senza un orizzonte a cui consegnare gli affetti? Quanto pesa la morte se non hai un senso a cui consegnarla? Quanto pesa lo sguardo per le lacrime se non riesci ad alzare gli occhi alla luna?», sono alcune delle domande che p. Giuseppe Bettoni si pone nel libro. E che porge a tutti i lettori, uomini e donne di questo tempo.

Il libro verrà presentato sabato 20 novembre alle ore 17:30. Inserito all’interno dell’edizione 2021 di BookCity, a dialogare per l’occasione con p. Giuseppe Bettoni sarà Elisabetta Soglio, responsabile di “Buone Notizie”, inserto settimanale del Corriere della Sera.
Con loro Ingrid Bianchetti (direttrice di comunità) e Elena Giovanardi (psicoterapeuta), presso la Biblioteca Umanistica della Parrocchia Santa Maria Incoronata in Corso Garibaldi 116 a Milano.