Festival Giacimenti Urbani Cascina Cuccagna 01 Low
Eventi

Milano, al via il Festival di Giacimenti Urbani

19 Novembre Nov 2021 1858 19 novembre 2021
  • ...

Apre sabato 20 novembre, nell’ambito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, l’appello alla riduzione dell’abuso di plastica continua con la mostra Deplastic, i progetti NoPlà, e la nascita di RiC, Resta in Circolo. Tra gli eventi, il concorso Re-bikeMi rivolto alle scuole di design, e una riflessione sulla Cop26 E poi il Mercato Circolare a Cascina Cuccagna

Nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti “European Week for Waste Reduction, continua l’appello alla riduzione dell’abuso di plastica. Un impegno forte e continuo dell’Associazione Giacimenti Urbani che - dopo l'impossibilità di organizzarlo nel 2020 - dà avvio all’edizione 2021 del Festival che apre sabato 20 novembre a Milano. Il Festival di Giacimenti Urbani in programma in Cascina Cuccagna fino al 28 novembre si apre sabato alle ore 16 focalizzandosi sul tema della prevenzione dei rifiuti plastici e l’attivazione di circuiti di riutilizzo, con la presentazione del format No-pla.com, ovvero la visita guidata della mostra “Deplastic: azioni e buone pratiche contro l’abuso di plastica”, e l’aggiornamento sui progetti “NoPlà, facciamo esercizio contro la plastica monouso” e “NoPlà AGain, riutilizzare è un vantaggio per tutti”.

«Il problema della produzione di rifiuti si accompagna allo spreco di risorse, alla qualità dell’aria, ai consumi energetici e ai cambiamenti climatici, per questo e per cercare di dare un obiettivo condiviso a livello internazionale alle nostre azioni, le diverse attività del Festival di Giacimenti Urbani sono state abbinate agli SDG corrispondenti, ovvero ai Sustainable Development Goal che Onu ha identificato nel 2015 quali obiettivi da raggiungere entro il 2030 per salvare il Pianeta. Un modo per capire che ogni nostro gesto può contribuire ad andare nella direzione giusta», dichiara Donatella Pavan, presidente di Giacimenti Urbani.

Per riflettere su questi problemi e ricalibrare le diverse componenti della filiera e facilitare sperimentazioni sul fronte dei riutilizzabili, martedì 23 novembre (ore 17), in occasione dell’ottava edizione del Festival, nasce il tavolo di lavoro RiC, Resta in Circolo”, che vede come capofila Associazione Giacimenti Urbani e Pcup, e co-organizzatore Plef. Un tavolo di lavoro che vuole porsi come interlocutore unico delle istituzioni, della pubblica amministrazione, dell’impresa. Un appuntamento a cadenza semestrale per condividere dati, fare il punto sull’avanzamento di diversi progetti cittadini e nazionali, ascoltare le problematiche dei diversi attori coinvolti, e inventare soluzioni creando partnership industriali e commerciali.

Durante l’incontro in Cascina Cuccagna, al Festival di Giacimenti Urbani, gli attori promotori del concorso di idee Upcycling design Re-bikeMi (25 novembre, alle 18), presentano i contenuti del concorso, le finalità e le modalità di partecipazione, ricordando il termine di iscrizione e l’invio degli elaborati (entro 20 febbraio 2022).
Obiettivo del concorso, che si rivolge agli studenti delle Università e ai dipartimenti di Design italiani e internazionali, è creare nuovi oggetti di design, dando nuova vita alle componenti delle biciclette del servizio di mobilità condivisa bikeMi, trasformandoli in nuovi oggetti di design, secondo i principi dell’economia circolare. Un modo per dare ulteriore valore a un progetto già di per sé virtuoso. Il concorso è un progetto di Giacimenti Urbani in collaborazione con T12LAB, sponsor tecnico Clear Channel, e con il patrocinio di Adi (Associazione per il Disegno Industriale).

Numerose le riflessioni per un consumo e una produzione responsabile, attraverso molti altri appuntamenti, come la Premiazione Sfida SharingMi (mercoledì 24 novembre, alle 18), una proposta di Associazione Giacimenti Urbani-SharingMI-greenApes; e nella tradizione del Festival, domenica 28 novembre dalle 10 alle 20, da non perdere il Mercato Circolare, nuove idee di acquisto per nuovi stili di vita, l’atteso RestartParty, e il Cerchio del Dono, beni utili per chi ne ha bisogno. Il Festival si chiude con un Focus sulla Cop26, un incontro dal tema “Cosa è successo alla COP26? Il racconto di chi ha partecipato”, nelle sale di Un posto a Milano, con Italian Climate Leader e Italian Climate Network (28 novembre, alle 17), per continuare a porsi domande su come Agire per il Clima.

Per il programma completo qui

Contenuti correlati