Progetto Arca Regali A Bimbi Bottega Solidale Rozzano 2
Progetto Arca

Un Natale al fianco dei più fragili e degli homeless

21 Dicembre Dic 2021 1407 21 dicembre 2021
  • ...

La Bottega solidale di Rozzano diventa la Casa di Babbo Natale con la consegna di oltre 100 regali ai bambini delle famiglie in difficoltà. Per i senza dimora Progetto Arca in occasione delle feste distribuirà calde e gustose cene itineranti portate in strada e 1.500 batterie power bank in regalo, per la sicurezza di chi non ha riparo. Le iniziative proseguono per tutta la settimana a Milano, Varese, Torino, Napoli e Roma

La Festa di Natale di Progetto Arca in strada a Milano procede per tutta la settimana che precedere il 25 dicembre. Sono 700 le cene itineranti dallo speciale menù distribuite in strada in questi serate (140 cene al giorno per 5 sere) e 500 pacchi regalo donati a donne e uomini senza dimora contenenti le utilissime power bank, oltre a poncho colorati impermeabili e sacchi a pelo.
L’obiettivo è quello di far vivere anche a chi è solo e senza riparo il gusto e il calore dei momenti conviviali che si vivono nelle case durante le feste

Una volontaria con il pacco dono per i senza dimora a Milano

Anche a Varese, Torino, Roma e Napoli, cioè le città insieme a Milano dove Progetto Arca è presente con le sue Unità di strada, saranno distribuiti ricchi doni in strada, per un totale di 1.500 power bank, uno strumento risultato utilissimo in strada da un’indagine dei volontari: di notte infatti il freddo rischia di scaricare rapidamente il cellulare e queste batterie esterne sono una fonte di energia indispensabile per non lasciare isolate le persone già sole.

Le speciali cene itineranti saranno dispensate a Milano lungo tutta la settimana che precede il Natale grazie alle Unità mobili di Progetto Arca, attive ogni sera in diverse zone della città e affiancate dalla Cucina Mobile, una presenza ormai conosciuta e molto apprezzata da chi vive in strada. Il foodtruck (nell'immagine) porta infatti da oltre un anno a Milano 140 pasti caldi ogni sera, per 5 giorni alla settimana, grazie alla dotazione di forni e bollitori a bordo. Lo speciale menù natalizio prevede come antipasto le tradizionali tartine a base di pesce in accoppiata a gustose polpette assortite; prosegue con una ricca lasagna e termina con panettone e pandoro, frutta secca e mandarini, senza dimenticare l’ormai famosa “crema Sacher”, una gustosa cioccolata calda molto apprezzata dai senzatetto.

Operatori e volontari festeggiano anche nelle strutture di accoglienza insieme agli ospiti, di ogni età e nazionalità, con ambienti addobbati e panettone tutti i giorni.

Dolci tradizionali delle feste completano anche i pacchi viveri di questo mese destinati alle famiglie in difficoltà economica, per cui Progetto Arca ha organizzato anche uno speciale momento dedicato ai più piccoli. La Bottega Solidale di Rozzano si trasforma nella casa di Babbo Natale (nella foto) che, insieme ai suoi amici elfi, dona un regalo da mettere sotto l’albero a tutte le bambine e i bambini delle famiglie assistite da Progetto Arca e che rientrano nel progetto di sostegno “Cuore Visconteo”.
Grazie ai generosi donatori della fondazione sono stati raccolti tantissimi giochi e libri: in tutto oltre 100 regali speciali per bambini di tutte le età.

«La casa e il lavoro sono i pilastri su cui si basa la vita, e sono anche gli obiettivi prioritari che noi di Progetto Arca perseguiamo ogni giorno nel nostro aiuto concreto alle persone fragili che assistiamo. Ma questo sostegno inizia da quell’aiuto ancora più immediato, urgente, quotidiano che è il cibo. Pasti caldi e doni a chi non ha dimora ed è accolto nelle nostre strutture o assistiamo in strada, e borse della spesa per coprire il fabbisogno alimentare di famiglie numerose o persone sole che faticano ad arrivare a fine mese, senza dimenticare i giochi e i regali per i più piccoli», commenta Alberto Sinigallia, presidente di Fondazione Progetto Arca. «Sento che la nostra presenza al fianco di tutti quelli che aiutiamo sia ancora più importante in queste feste, e il mio augurio di Buon Natale va a tutti loro e poi agli operatori, volontari e donatori grazie ai quali Progetto Arca può regalare un po’ di conforto e calore là dove c’è più bisogno» .

In apertura Babbo Natale nella Bottega Solidale di Rozzano, photo di Daniele Lazzaretto - tutte le immagini sono di ©Daniele Lazzaretto

Contenuti correlati