Campaign Creators Computer Unsplash
Formazione

Welfare Manager Factory, primo corso con certificazione di qualità

14 Gennaio Gen 2022 1119 14 gennaio 2022
  • ...

Saranno certificati secondo le linee guida stabilite dalla Prassi di Riferimento UNI/PdR 103:2021 sul Welfare aziendale e il Welfare manager le persone che seguiranno il percorso di formazione realizzato da eQwa con Percorsi di secondo welfare e Walà. Fruibile da remoto a partire da da metà febbraio. Aperte le iscrizioni

Formare professionisti del welfare aziendale certificati secondo le linee guida stabilite dalla Prassi di Riferimento UNI/PdR 103:2021 sul Welfare aziendale e il Welfare manager. Questo l’obiettivo di Welfare Manager Factory, un percorso di formazione innovativo per diventare welfare manager con certificazione di qualità presentato ieri nel corso di un incontro stampa. «La conformità con la qualità garantisce affidabilità e terzietà del percorso, limitando l’autoreferenzialità in un tema ad elevata responsabilità sociale», sostiene Sergio Sorgi, presidente di eQwa.

Welfare Manager Factory è realizzata da eQwa impresa sociale, Project leader della Prassi di Riferimento UNI/PdR 103:2021, in collaborazione con Percorsi di secondo welfare, punto di riferimento per chi si occupa di welfare aziendale, e Walà, società Benefit che accompagna aziende, pubbliche amministrazioni ed enti del Terzo settore nello sviluppo di progetti di welfare.

«Le organizzazioni sono in cerca di profili con competenze trasversali che sappiano dialogare con i lavoratori e le loro famiglie, coglierne le necessità e individuare le risposte più appropriate», afferma Franca Maino, direttrice di Percorsi di secondo welfare, «per questo servono specifiche competenze che vanno dall’ascolto all’analisi dei bisogni, fino alla progettazione, realizzazione e valutazione dei piani di welfare aziendale territoriale».
«La Factory, oltre ad essere un punto di riferimento per la formazione di Welfare Manager di qualità, è un luogo-laboratorio di buone pratiche in rete e una comunità di scambio tra docenti-studenti» evidenzia Martina Tombari, ceo Walà «i welfare manager formati saranno dei “facilitatori di innovazione”, sapranno accompagnare le aziende a far emergere la propria unicità affinché il piano di welfare sia un tratto identitario dell’attenzione che l’azienda pone ai temi del benessere di propri lavoratori, del territorio».

La Factory aggrega docenti ad alto posizionamento nel dominio di competenza e forma professionisti per la progettazione, la realizzazione e la valutazione di progetti di welfare, adottando una visione di welfare aziendale e territoriale capace di generare valore condiviso e creare impatto sociale per la comunità.
Welfare Manager Factory si rivolge ad imprese interessate a dotarsi di figure in grado di costruire piani di welfare aziendale utili ed efficienti, a professionisti che forniscono alle imprese servizi consulenziali, così come a fornitori di servizi di welfare aziendale, operatori del Terzo settore, Pubbliche amministrazioni, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali.

Il corso sarà disponibile a partire da metà febbraio e fruibile totalmente da remoto tramite una piattaforma dedicata che offre flessibilità di accesso e di percorso. La certificazione finale dei partecipanti sarà in carico a enti terzi accreditati.

Le iscrizioni sono aperte online su www.welfaremanagerfactory.it ed è previsto uno sconto per chi si iscrive entro il 15 febbraio prossimo.
Informazioni: informazioni@welfaremanagerfactory.it

In apertura photo by Campaign Creators on Unsplash

Contenuti correlati