01 CSR E IS Lancio Decima Edizione
Sostenibilità

Il Salone della CSR e dell'Innovazione sociale compie 10 anni

31 Gennaio Gen 2022 1424 31 gennaio 2022
  • ...

Al via la decima edizione dell'evento dedicato alla responsabilità sociale d'impresa intitolato "Connessioni sostenibili". Il primo appuntamento del 2022 sarà il 3 febbraio in streaming, mentre l'11 febbraio partirà da Roma il Giro d'Italia della CSR per esplorare nuove tendenze, conoscere nuovi progetti, ascoltare la voce dei protagonisti del territorio

1000 organizzazioni, 2000 relatori, 450 eventi, oltre 50.000 persone in presenza e online, 56 tappe per un viaggio che copre virtualmente diverse migliaia di chilometri, di cui 2600 solo nel 2021. Sono alcuni dei traguardi raggiunti da Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale che nel 2022 arriva alla decima edizione.
Uno dei principali eventi in Italia dedicato alla responsabilità sociale d’impresa che dal 2013 a oggi ha contribuito alla diffusione della cultura della sostenibilità e offerto occasioni di aggiornamento, facilitando il networking tra i diversi attori sociali. Il titolo della decima edizione, "Connessioni sostenibili", manifesta la volontà del Salone di continuare a fare rete per trovare soluzioni efficaci a problemi sociali e ambientali complessi. Nel percorso verso lo sviluppo sostenibile è urgente migliorare il coordinamento delle strategie e delle azioni dei diversi attori sociali in una logica che va ben oltre la semplice collaborazione. In un mondo sempre più interconnesso bisogna adottare un approccio multistakeholder e multidisciplinare mettendo insieme le competenze e le risorse di tutti. Come accade in natura, che è la fonte di ispirazione migliore, alcune connessioni vanno perfezionate per fare in modo che il coordinamento di strategie e attori coinvolti sia più efficace.

Il logo del Salone

Un Salone, tre volti: tornano gli appuntamenti con il Salone nazionale, il Giro d’Italia della CSR e il Salone Extra

L’edizione 2022 del Salone della CSR e dell’innovazione sociale si suddivide in tre momenti diversi. Il primo è il Salone nazionale, attesissima due giorni di incontri e confronti in programma il 4 e 5 ottobre all’Università Bocconi di Milano, che l’anno scorso ha dato vita a ben 100 eventi in diretta streaming con 375 relatori, oltre 230 organizzazioni partecipanti e 14 mila utenti connessi.
L’11 febbraio prende il via invece la parte del Salone che valorizza le esperienze di sostenibilità lungo tutta la penisola: il Giro d’Italia della CSR. Sarà Roma la prima delle dieci tappe previste da nord a sud per esplorare nuove tendenze, conoscere nuovi progetti, ascoltare la voce dei protagonisti del territorio. Il calendario aggiornato è sempre consultabile online sul sito del Salone alla pagina dedicata.
Il terzo appuntamento è con il Salone Extra, una rassegna che si snoda nel corso dell’anno con presentazioni di libri, eventi e workshop, pensata per dare spazio a progetti, idee ed esperienze e tenere alta l’attenzione sulla sostenibilità. Il primo incontro Extra è per il 3 febbraio con un evento in streaming dedicato al benessere organizzativo. Il programma è consultabile sul sito: www.csreinnovazionesociale.it.

Un momento dell'edizione 2021

Collaborazione tra imprese, lotta al “greenwashing” e prospettive per i giovani: i temi caldi al centro del Salone 2022

Nel corso delle sue dieci edizioni, il Salone è stato lo specchio, e a volte il motore, di cambiamenti significativi che riguardano le persone e le organizzazioni.
«In questi anni abbiamo visto una reale crescita nel dialogo tra i diversi attori sociali. In generale oggi le imprese sono più aperte, capaci di fare rete e di coinvolgere maggiormente gli stakeholder, sono impegnate in interventi a favore dei giovani – commenta Rossella Sobrero del Gruppo promotore del Salone – Tra le novità della passata edizione mi fa piacere ricordare l’introduzione di un nuovo format dove imprese dello stesso settore si confrontano non su un singolo progetto ma sulla visione strategica di medio-lungo periodo. Un format che riproporremo anche nel 2022 perché rappresenta un arricchimento per le imprese che partecipano ma anche per chi segue il Salone».

Un altro punto chiave della decima edizione del Salone della CSR e dell’innovazione sociale sarà il rapporto tra grandi imprese e PMI. Anche in questo caso, l’esperienza di questi 10 anni mostra che si possono innescare connessioni virtuose: invitando allo stesso tavolo alcune grandi imprese e i loro fornitori di piccole e medie dimensioni è emerso che le prime svolgono una funzione di traino per le seconde, sia dal punto di vista sociale che ambientale, condividendo esperienze e buone pratiche e quindi accompagnando le PMI verso comportamenti concretamente sostenibili. Oggi quello che si chiede alle aziende è infatti di essere responsabili anche a monte e a valle dell’intera catena produttiva, coinvolgendo tutti i soggetti interessati.

Attenzione puntata anche sul fenomeno greenwashing, ovvero il rischio, per le aziende, di enfatizzare anche involontariamente la propria attitudine green, inducendo il consumatore a ritenere il proprio marchio più sostenibile di quanto non lo sia in realtà. Come dimostrano le molte esperienze raccontate al Salone lungo 10 anni, la chiave per evitare tale rischio è la trasparenza, quindi raccontare al pubblico ciò che è stato realmente e concretamente fatto dall’impresa per la sostenibilità.

Far parlare le azioni concrete è quello che fa il Salone stesso. Dal 2015, il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è uno dei pochi eventi italiani ad avere la certificazione ISO 20121 che qualifica gli eventi sostenibili. Tra le azioni intraprese negli anni: la compensazione, a cura di Carbonsink, delle emissioni di CO2 generate dagli spostamenti dei relatori; la donazione dei teli utilizzati per gli allestimenti del Salone all’associazione Made in Carcere per la realizzazione di borse e accessori da parte di donne detenute; la realizzazione, a cura di ReteClima, del Bosco della CSR grazie alla piantumazione di 500 alberi al Parco Nord di Milano.
L’attenzione verso i giovani e le loro potenzialità è da sempre al centro dell’impegno del Salone. Quest’anno si parlerà anche delle opportunità di lavoro e di formazione che ruotano intorno al tema della sostenibilità: quali sono – e quali saranno – le figure professionali realmente richieste dal mercato? L’obiettivo è offrire ai tanti giovani coinvolti nell’evento uno strumento utile sia nella scelta dei percorsi di formazione universitaria e post universitaria sia nella comprensione di come si stanno muovendo le imprese che cercano professionisti e talenti per attuare strategie di sostenibilità.


Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è promosso da Università Bocconi, Sustainability Makers, Fondazione Global Compact Network Italia, ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere, Koinètica.
Grazie alla collaborazione con Bureau Veritas Italia, anche nel 2021 il Salone ha ottenuto la certificazione ISO 20121, norma internazionale che definisce i requisiti di gestione della sostenibilità degli eventi.

Contenuti correlati