Società

Acli: Politica non ci consideri erogatori di servizi a basso costo

4 Marzo Mar 2022 0945 04 marzo 2022

A Roma, le associazioni cristiane dei lavoratori italiani parlano di Terzo settore, di reti solidali e delle sfide della società civile, con un focus sul Registro unico Runts, come opportunità prima che adempimento. Presentato "Proximo", l'interfaccia della galassia aclista con la Pubblica amministrazione. Presidente e vice, Manfredonia e Tassinari, hanno ricordato l'attualità drammatica della guerra e la mobilitazione #AbbraccioPerLapace cui le Acli aderiscono

  • ...
Il sistema Acli - Proximo
  • ...

A Roma, le associazioni cristiane dei lavoratori italiani parlano di Terzo settore, di reti solidali e delle sfide della società civile, con un focus sul Registro unico Runts, come opportunità prima che adempimento. Presentato "Proximo", l'interfaccia della galassia aclista con la Pubblica amministrazione. Presidente e vice, Manfredonia e Tassinari, hanno ricordato l'attualità drammatica della guerra e la mobilitazione #AbbraccioPerLapace cui le Acli aderiscono

"Ci stanno a cuore le piccole associazioni del Terzo settore e siamo convinti che devono rinnovarsi perché consentono alla nostra democrazia di crescere". Così Stefano Tassinari, vicepresidente nazionale delle Acli, durante il convegno Le reti di Terzo settore per la crescita delle comunità organizzato dalle Acli presso la sede del Cnel a Roma, giovedì 3 marzo.

"Dobbiamo considerare il Terzo settore come un movimento che deve ridare a questo pianeta un indirizzo più giusto. Sapevamo che le nuove generazione non avrebbero vissuto il nostro benessere, ma non pensavamo che dovessero assistere anche alla guerra. Questo incontro di oggi è un tentativo di incarnare una sorta di resistenza per tessere vita civile nel mondo e contrastare la violenza", ha detto Tassinari.

Durante le sessioni di lavoro è intervenuta anche la portavoce del Forum del Terzo settore, Vanessa Pallucchi, che ha spiegato come "le risorse del Pnrr devono essere volano di sviluppo, non di indebitamento e su questo stiamo lavorando. Spero che ci venga dato il giusto riconoscimento e poi auspico anche che si rinnovino le classi dirigenti con un coinvolgimento reale dei giovani".

“La pandemia c’è ancora, è ancora pericolosa", ha detto il presidente aclista, Emiliano Manfredonia, ricordando "oltre al tema della salute, anche il tema della tenuta del lavoro. Ci sono persone che si sono trovate senza reddito, senza lavoro. C’è chi è tutelato e chi no. L’altra grande questione è quella della socialità. Sono raddoppiati i tentativi di suicidi in Italia; una persona su sette vive da sola”.

Secondo Manfredonia, “la politica molto spesso non ascolta le urgenze, porta sempre avanti il tema economico mentre dovrebbe guardare alle prospettive future e non considerare il Terzo settore come erogatore di servizi a basso prezzo: se invece ci aiutasse di più potremmo davvero essere vettori di innovazione e fucine di cooperazione per intervenire e affrontare insieme le urgenze.”

Sollecitato sulle sfide del Terzo settore italiano, il presidente Acli, Emanuele Manfredonia, ha ricordato anche i problemi del Servizio civile italiano: “A 50 anni dalla legge istitutiva”, ha detto, “è una vergogna che questa esperienza si stia riducendo a lavoro volontario retribuito”.

Durante i lavori, il segretario generale Damiano Bettoni ha presentato Proximo, portale che è pensato come supporto per la gestione del nuovo Registro Unico - Runts e anche per offrire altri servizi a tutta la rete Acli. "Attualmente ci sono 2.500 circoli, e tra poco entreranno le strutture di Acli Arte e Spettacolo, Cta e Unione sportiva", ha spiegato Bettoni, "contemporaneamente la piattaforma è stata impostata per accogliere le associazioni e le reti associative che richiedano alla rete Acli il supporto. Attualmente il motore del portale è costituito da un team di circa 40 esperti insieme a 200 operatori dei service Acli, risorse umane che hanno maturato esperienze e competenze sul terzo settore direttamente sul campo e il prossimo step è quello di connettere telematicamente il portale con il ministero del Lavoro"

La piattaforma permetterà a tutti i circoli aclisti di dialogare con le pubbliche amministrazioni e di interfacciarsi, come già detto, col nuovo Registro unico nazionale del Terzo settore – Runts, attivo dal novembre scorso.

Di quest’ultimo, il vicesegretario generale di Unioncamere, Claudio Gagliardi ha fornito gli ultimi dati di “trasmigrazione” dei vari enti, dai registri pre-esistenti a quello unico, che è sostanzialmente prossima alle 88mila realtà fra Organizzazioni di volontariato – Odv e Associazioni di promozione sociale – Aps.

I lavori erano cominciati con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della guerra in Ucraina e il richiamo di Tassinari alla campagna #AbbraccioPerlaPace, cui anche Acli aderisce.

Contenuti correlati