Locandina Congresso Nazionale ACRI A Cagliari
Acri

A Cagliari il Congresso nazionale di Fondazioni e Casse di risparmio

6 Aprile Apr 2022 0930 06 aprile 2022
  • ...

Il tradizionale appuntamento triennale, in programma domani e venerdì, sarà aperto dalla relazione del presidente Francesco Profumo e consentirà di mettere a fuoco il tema delle disuguaglianze nel nostro Paese e le azioni da mettere in campo per contribuire a contrastarle. I nuovi percorsi per uno sviluppo più giusto, sostenibile e inclusivo nel welfare, nell’innovazione, nella cultura e nella rigenerazione urbana, con la partecipazione di alcuni dei maggiori esponenti del Terzo settore

Si rinnova domani e venerdì a Cagliari il tradizionale appuntamento triennale del Congresso nazionale di Acri, l’Associazione di Fondazioni e Casse di risparmio. La XXV edizione si terrà al Teatro Lirico del capoluogo isolano e consentirà, come di consueto, di fare il punto sul ruolo e sulle prospettive delle Fondazioni di origine bancaria e delle Casse di risparmio.

Questa edizione del Congresso, che inizialmente era in programma nel 2021 ma che poi è slittata a causa della pandemia, si intitola “Sulle strade dell’Uguaglianza”. È il culmine di un percorso partecipato di riflessione, condotto da Acri, sul tema delle disuguaglianze nel nostro Paese, sulle sperimentazioni già in atto e sulle nuove azioni da mettere in campo per contribuire a contrastarle.

La pandemia ha reso maggiormente evidente e acuito molte disuguaglianze già presenti in Italia e nel mondo. Nella fase di ricostruzione post-Covid sarà fondamentale uno sforzo collettivo per immaginare e realizzare, anche con il concorso delle risorse del Pnrr, percorsi che conducano ad uno sviluppo più giusto, sostenibile e inclusivo in diversi campi, dal welfare all’innovazione, dalla cultura alla rigenerazione urbana. Il Congresso Acri è un’ottima occasione per riflettere sul modo in cui le Fondazioni di origine bancaria e le Casse di Risparmio possono continuare a svolgere, con rinnovata visione e responsabilità, il proprio ruolo di cura e promozione dello sviluppo sostenibile delle comunità in cui esse operano.

Il presidente di Acri, Francesco Profumo

Il programma dei lavori è molto ricco. Domani, alle 10, l’inaugurazione con i saluti di Antonello Cabras, presidente della Fondazione Sardegna che farà gli onori di casa, e delle autorità locali. Poi gli interventi di Antonio Decaro, presidente di Anci, Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum nazionale del Terzo settore, Angel Font, presidente di Philea (Philanthropy Europe Association), Giovanni Gorno Tempini, presidente di Cassa Depositi e Prestiti Spa, Giuseppina Picierno, vicepresidente del Parlamento Europeo (in collegamento video), Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale.

La relazione introduttiva del Congresso sarà curata da Francesco Profumo, presidente di Acri e della Fondazione Compagnia di San Paolo. Di pomeriggio è prevista la sessione dedicata alle Fondazioni. Si comincerà con la testimonianza di Valeria Taurino, direttrice generale di SOS Mediterranée Italia, che anticiperà la tavola rotonda con i protagonisti dei Dialoghi sull’Uguaglianza, dal titolo “Inefficienza e ingiustizia, perché parliamo di disuguaglianze”. Condurrà Giovanni Fosti, presidente della Commissione Acri sul Terzo settore e di Fondazione Cariplo. Interverranno Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud, Angelo Moretti, referente della rete “Piccoli Comuni Welcome”, Emma Paladino, senior fellow del think tank Tortuga, e Paola Profeta, docente di Scienza delle finanze all’Università Bocconi di Milano. Seguirà la testimonianza di Cristina Malegori, ricercatrice dell’Università di Genova, e subito dopo le conversazioni con i vicepresidenti Acri sul tema “Fondazioni, trent’anni di sperimentazioni per promuovere l’uguaglianza”. Condurrà Giorgio Righetti, direttore generale Acri, e vi prenderanno parte Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione di Modena, Giuseppe Morandini, presidente della Fondazione Friuli, e Luigi Salvadori, presidente della Fondazione CR Firenze. La giornata si concluderà con la testimonianza di Ugo Bressanello, fondatore di Domus de Luna.

Venerdì mattina aprirà la sessione dedicata alle Casse di Risparmio Spa. La scaletta prevede le relazioni di Gerhard Brandstätter, vicepresidente Acri e presidente della Cassa di Risparmio di Bolzano, Camillo Venesio, presidente onorario Pri.Banks, Peter Simon, direttore ESBG (European Savings and Retail Banking Group), Antonio Patuelli, presidente Abi e della Cassa di Ravenna Spa, Luigi Federico Signorini, direttore generale della Banca d’Italia, e Carla Ruocco, presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario. Con la chiusura delle sessioni aperte al pubblico, prevista per le 11.30, si passerà alla presentazione delle mozioni e al dibattito. Le conclusioni saranno affidate al presidente Acri, Profumo.

Contenuti correlati