WEBRADIO IMG 20220211 150438 1
Formazione

Carmagnola: fronte comune sulle politiche del lavoro

10 Maggio Mag 2022 1313 10 maggio 2022
  • ...

Nel municipio torinese Comune, enti di formazione e cooperazione sociale uniti nel rispondere ai bisogni dei cittadini: un modello da prendere a esempio

Alessia, 26 anni, ha lo sguardo sereno e la voce allegra di chi ha trovato la sua strada. Ha voglia di parlare ma non ha molto tempo, perché è in pausa pranzo e i suoi bambini la aspettano. Da qualche mese lavora come assistente in un asilo nido: «Mi piace moltissimo e vorrei poterlo fare per sempre».
Alessia ha trovato questo lavoro grazie al Centro Competenze Carmagnola, dell’omonima città in provincia di Torino, dove per un anno ha svolto il servizio civile. «Accoglievo la persone e cercavo di rispondere alle loro domande», racconta. «Aiutando loro, ho aiutato anche me. Ho superato la mia timidezza e ho capito meglio chi ero e che cosa volevo fare. Finché mi si è presentata l’opportunità di lavoro giusta»

Politiche attive del lavoro
Il Centro Competenze Carmagnola è un polo formativo e di accompagnamento al lavoro promosso dal Comune di Carmagnola e gestito dalla cooperativa sociale Orso di Torino e dall’ente di formazione Engim Piemonte. «Siamo nati 35 anni fa e da sempre ci occupiamo di politiche attive del lavoro, giovanili e per l’integrazione, nelle provincie di Torino, Asti e Cuneo» spiega Andrea Genova presidente della cooperativa Orso, premiata all’interno del progetto Imprese Vincenti 2021 di Intesa Sanpaolo (nella tappa dedicata alle imprese sociali, ndr).
«Da molti anni siamo attivi anche a Carmagnola. Il Centro, aperto a fine 2020, rappresenta un luogo in cui il pubblico e il privato, insieme, si mettono a disposizione delle persone».
Lo spazio è nuovo, ampio e accogliente, e il via vai di cittadini è continuo. Piera, 48 anni, ha perso il lavoro da operaia ed è venuta a chiedere informazioni sul corso di addetta alle mense che partirà tra poco: «Ho letto che sono 120 ore ed è gratuito», racconta fiduciosa.
Antonio, un ragazzone alto, entra guardandosi attorno. Butta un occhio alla bacheca con le offerte di lavoro e poi incontra il sorriso di Daniela Ballarin, la coordinatrice del Centro.«Ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a sistemare il curriculum. Sul vostro sito ho visto che cercano un commesso di salumeria….».

Daniela Ballarin, coordinatrice del Centro, durante un colloquio di orientamento

Rete con le scuole del territorio
Nel Centro troviamo il servizio comunale Informagiovani e Lavoro, il Servizio al Lavoro — Sal, accreditato e gestito da Orso, e i corsi di formazione organizzati da Engim. «I nostri utenti sono persone in età lavorativa», spiega Ballarin. «Tante le attività che svolgiamo. Innanzitutto facciamo colloqui di orientamento e ci occupiamo di favorire l’inserimento lavorativo di persone disoccupate e svantaggiate, anche grazie alle misure regionali e nazionali in materia di Politiche attive del lavoro. Organizziamo corsi di formazione. E ancora, lavoriamo con le scuole del territorio, spiegando come si scrive un cv o come si cerca lavoro, e dando informazioni su soggiorni all’estero e progetti internazionali. Infine ci sono le attività legate alle politiche giovanili, come la web radio, con gli alunni delle scuole medie inferiori».
«Centro Competenze Carmagnola: il nome di questo luogo ben sintetizza il suo significato», prosegue Ivana Gaveglio, sindaco della città. «Qui ciascuno può migliorare se stesso e le sue competenze, anche le persone più fragili. E sono orgogliosa che il primo corso che abbiamo organizzato fosse indirizzato proprio alle persone con disabilità. Vorrei che questo luogo ci aiutasse a intercettare e ad aiutare le fragilità presenti sul nostro territorio».
Nel 2021 il Centro ha ascoltato le richieste di 2.031 persone. I tirocini attivati sono stati 149, di cui 101 trasformati in assunzione. I minori e i giovani che hanno partecipato alle iniziative sono stati 370.
Il costo annuo del servizio di front e back office è di circa 93mila euro: il 70% garantito dal Comune, il restante 30% a carico di Orso ed Engim. Nel 2021, per sostenere diversi progetti, sono stati gestiti altri 165mila euro circa, erogati perlopiù da Regione Piemonte e fondazioni bancarie.

Il nostro Social Factor
«Orso, Engim e Comune lavorano insieme», spiega Andrea Genova, presidente della cooperativa Orso. «Il privato agisce la propria sussidiarietà con il pubblico, in modo virtuoso e generativo. E questo è il primo elemento di innovazione sociale del Centro Competenze Carmagnola. Il secondo è quello di aver creato uno spazio di ascolto, dove i cittadini possono portare i bisogni e trovare una pluralità di risposte e di servizi. Tutti in un unico luogo, aspetto fondamentale, non scontato». Daniela Ballarin, coordinatrice del Centro, osserva che «c’è il fattore tempo ed è importante», perché spesso «il privato sociale deve sviluppare progetti che hanno una durata breve. In questo caso, invece, l’appalto prevede quattro anni, replicabili per altrettanti. Ciò permette di sviluppare iniziative che hanno un orizzonte più ampio e quindi di investire nel territorio, a beneficio dei cittadini».


Nella foto in apertura, alcuni dei ragazzi che seguono le attività della web radio al Centro Competenze Carmagnola.

Con il sostegno di:

Contenuti correlati