Sportelli Cura Mie Protegg MI 1
Milano

Anziani, arriva il consulente per rendere la casa sicura

20 Maggio Mag 2022 1845 20 maggio 2022
  • ...

"Casa su misura" è il progetto di Fondazione Ravasi Garzanti e Fondazione Housing Sociale che, con il contributo di Fondazione di Comunità di Milano, per tutto il 2022 vedrà gli sportelli di prossimità CuraMI&ProteggiMI fornire consulenze gratuite per adattare gli spazi domestici alle necessità di una persona anziana

La casa di una vita con l’andare degli anni può non essere più adatta alla vita di una persona anziana. Gli stessi spazi vissuti senza problemi per tanto tempo possono a un certo punto presentare una serie di problemi e ostacoli a una vita indipendente al proprio domicilio. Nasce dalla considerazione che a volte per favorire la permanenza nella propria abitazione potrebbe essere utile una consulenza personalizzata per l’adattamento degli spazi di casa e l’abbattimento delle barriere architettoniche. È il nuovo servizio Casa su Misura disponibile gratuitamente per tutto il 2022 grazie alla collaborazione tra Fondazione Ravasi Garzanti, Fondazione Housing Sociale e grazie al contributo di Fondazione di Comunità di Milano.

Il servizio rientra tra quelli offerti dagli sportelli di prossimità CuraMI&ProteggiMI, nati a Milano per offrire una risposta alle famiglie che sono alla ricerca di informazioni, assistenza e supporto per affrontare le diverse necessità derivanti dall’invecchiamento di un loro parente e dalla scelta di gestirlo in maniera sicura e protetta, così da migliorare la qualità di vita dell’anziano e dell’intero nucleo familiare.

In queste due immagini gli adattamenti apportati per rendere il bagno di casa più sicuro riducendo le barriere


Il servizio Casa su Misura – spiega una nota - prevede un sopralluogo in casa da parte di una équipe professionale, composta da un architetto e un operatore sociale, che incontra la persona anziana e la sua famiglia per identificare i bisogni; segue la vera e propria analisi della specifica situazione abitativa; infine, l’équipe realizza un documento con le indicazioni su come adattare l’abitazione e rendere più funzionali gli spazi, anche attraverso ausili specifici, soluzioni automatizzate o eventuali dispositivi domotici personalizzati per il controllo ambientale.
Le indicazioni variano dai più semplici suggerimenti di apporre un maniglione nel bagno per rendere più stabili i movimenti, riorganizzare i pensili per una maggiore accessibilità a utensili, rivedere gli spazi per rendere più semplice il passaggio da una stanza all’altra, fino a interventi più strutturati come montare una rampa o montascale o utilizzare di elettrodomestici di nuova generazione.

«Casa su Misura accompagna la famiglia nel trovare la soluzione più adatta a preservare l’autonomia della persona anziana e garantirle di continuare a vivere nella propria casa, creando le condizioni per un ambiente sicuro e confortevole. È pensato anche per ridurre il carico assistenziale dei familiari e caregiver e limitare il rischio di infortuni ed eventuali ricoveri che possono essere estremamente traumatici per le persone anziane», commenta Carla Piersanti, coordinatrice del progetto CuraMI&ProteggiMi per Fondazione Ravasi Garzanti «Inoltre, Casa su Misura intende fare rete con le realtà territoriali nel campo dei servizi sociosanitari, dell’edilizia e della mobilità per creare ambienti sempre più inclusivi e attenti alle esigenze di ogni età».

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Fondazione Ravasi Garzanti, già promotrice degli sportelli CuraMI&ProteggiMI, che a Milano supporta iniziative innovative per contribuire a ridisegnare la città dando rilievo tanto ai bisogni quanto alle potenzialità di un universo di anziani in costante crescita e dinamica trasformazione; e Fondazione Housing Sociale che realizza azioni e iniziative per facilitare l’accesso delle persone svantaggiate a un contesto abitativo e sociale dignitoso.

Il progetto è reso possibile dal sostegno della Fondazione di Comunità Milano, che sostiene interventi di utilità sociale per rispondere ai bisogni di oltre 2 milioni di cittadine e cittadini di Milano e di 56 Comuni delle aree Sud Ovest, Sud Est, Adda Martesana della città metropolitana.

Nella foto in aperta un colloquio allo sportelllo di prossimità CuraMI&ProteggiMI - immagini da ufficio stampa

Contenuti correlati