Reparto Invasettamento Manuale Callipo
Welfare aziendale

Buone pratiche d'impresa: l'esempio di Callipo

9 Giugno Giu 2022 1252 09 giugno 2022
  • ...

Il Gruppo calabrese premia i collaboratori con bonus produttività e buoni benzina per condividere i risultati positivi ottenuti e far fronte ai rincari e alle spese sempre più elevate. Già stipulato anche l'accordo per il premio di produttività per l’anno 2022

Per l’ottavo anno consecutivo il Gruppo Callipo riconosce ai propri collaboratori un premio di produzione di 800 euro per condividere le performance positive ottenute nel 2021 e quest’anno aggiunge anche un ulteriore benefit, buoni benzina del valore di 200 euro, per essere vicini ai 497 lavoratori in un momento storico di rincari e spese elevate. Ha già provveduto, inoltre, a stipulare l’accordo aziendale relativo al premio di produttività per l’anno 2022.

I consumatori premiano Callipo scegliendo la qualità dei suoi prodotti e l’azienda è vicina ai propri collaboratori per ringraziarli dei sacrifici, dell’impegno profuso e del grande senso di responsabilità dimostrati soprattutto negli ultimi due anni, restituendo loro un riconoscimento sotto forma di welfare aziendale.

Pippo Callipo, Amministratore Unico della Callipo Group

«Sono stati due anni difficili a causa della pandemia e ora bisogna fronteggiare un’ulteriore crisi economica dovuta al conflitto in Ucraina che ha portato, in breve tempo, a rialzi dei prezzi delle materie prime, caro energia e carburante con conseguenze sulla logistica, su tutta l’industria alimentare ma anche sul potere d’acquisto delle famiglie. I rincari ci colpiscono come azienda e allo stesso modo incidono in proporzione sui bilanci familiari dei nostri collaboratori. È nostro dovere tenerne conto», commenta Pippo Callipo, Amministratore Unico della Callipo Group.

Uno sforzo economico importante per l’azienda calabrese che, anche in questo momento di grande incertezza, riconferma la centralità delle persone per raggiungere risultati positivi anno dopo anno. «La nostra visione d’impresa si fonda proprio sul ruolo centrale che occupano i nostri collaboratori, artefici e ambasciatori della “qualità” Callipo. Siamo una grande famiglia, molti dei nostri collaboratori hanno raggiunto il traguardo dei 25 anni di servizio, noi siamo al loro fianco anche in questa situazione di ulteriore difficoltà. Ci tocca affrontare una nuova sfida, nuovi sacrifici ma siamo pronti ad impegnarci come sempre al massimo per continuare a porci nuovi obiettivi e traguardi, per far arrivare i nostri prodotti sulle tavole dei nostri clienti mantenendo inalterati gli standard qualitativi che ci accompagnano da 109 anni», conclude Giacinto Callipo, quinta generazione della famiglia.

L’attenzione verso i lavoratori non si limita solo a questo riconoscimento, l’azienda guidata dalla famiglia Callipo ha sviluppato negli anni un’efficiente politica di welfare che mira a migliorare la qualità della vita dei collaboratori ma anche a creare valore educativo, culturale e sociale sul territorio.
Oltre al premio di produttività sono numerosi i benefit già attivati e consolidati: bonus asilo e nido per aiutare le famiglie a migliorare il work-life balance; la possibilità di far frequentare gratuitamente ai figli dei collaboratori i corsi di pallavolo organizzati dalla Callipo Sport per sostenere il diritto allo sport tra i più giovani; l’assistenza sanitaria mediante convenzioni mediche; momenti conviviali; formazione; convenzioni e prestiti aziendali agevolati; servizio di ascolto e consulenza a sostegno dei lavoratori.

Callipo Group
Il Gruppo Callipo è costituito da 9 aziende che occupano complessivamente circa 500 addetti (Callipo Group Srl, Giacinto Callipo Conserve Alimentari Srl, Popilia Srl, Callipo Gelateria Srl, Callipo Agricoltura soc. agricola a resp. limitata, Callipo Sport Srl, Med Frigus Srl, Med Cibus Srl, Callipo Turismo Srl).
La Giacinto Callipo Conserve Alimentari Srl è una delle eccellenze italiane con una storia di 109 anni. L’azienda è stata fondata nel 1913 a Pizzo Calabro (VV) ed oggi è guidata dal Cavaliere del Lavoro Filippo Callipo, affiancato dai figli Giacinto e Filippo Maria che rappresentano la quinta generazione della famiglia.
Il vero punto di forza della Callipo è la lavorazione del tonno, effettuata completamente in Italia a partire dal pesce intero.
La produzione si sviluppa su tre siti: nell’interporto di Gioia Tauro (RC) è ubicato il magazzino di stoccaggio della materia prima (stabilimento di 24.000 mq. di cui circa 4.700 mq. destinati a capannone principale e circa 19.000 mq destinati a piazzali); nello stabilimento di Maierato (VV), che si estende su una superficie di circa 34.000 mq, 9.000 dei quali coperti, vengono effettuate le fasi di lavorazione del tonno come la cottura, la monda, l’invasettamento manuale dei formati più pregiati; infine a S. Pietro Lametino (CZ), in un capannone di 5.000 mq di superficie coperta, con una capacità di oltre 7.000 posti pallet, è ubicato il magazzino prodotto finito.

Con il sostegno di:

Contenuti correlati