Action Aid Alluvioni Bangladesh
Emergenze

Bangladesh, 4 milioni di persone intrappolate a causa delle inondazioni

20 Giugno Giu 2022 1651 20 giugno 2022
  • ...

Forti piogge hanno causato gravi alluvioni improvvise nel nord-est del Bangladesh, interrompendo le reti di trasporto e di comunicazione, le strutture per il trasporto di acqua potabile e devastando le comunità. ActionAid Bangladesh sta fornendo assistenza alle famiglie in alcune delle aree più colpite. L'accesso alle aree colpite è limitato sia per via stradale che aerea e gli operatori umanitari sono costretti a raggiungere queste zone in barca

Forti piogge hanno causato gravi alluvioni improvvise nel nord-est del Bangladesh, interrompendo le reti di trasporto e di comunicazione, le strutture per il trasporto di acqua potabile e devastando le comunità. ActionAid Bangladesh sta fornendo assistenza alle famiglie in alcune delle aree più colpite. Più di 4 milioni di persone sono intrappolate a causa delle inondazioni nei distretti di Sylhet e Sunamganj, con un accesso estremamente limitato a cibo e acqua. Più di 63.000 persone sono già state segnalate come sfollate dalle loro case, ma questi numeri sono in continuo aumento.

Il Bangladesh è uno dei Paesi più colpiti al mondo dagli effetti del cambiamento climatico ed è costantemente a rischio di gravi inondazioni. Nonostante gli sforzi del governo, delle agenzie di sviluppo e delle comunità locali, le perdite e i danni associati agli impatti climatici aumentano ogni anno.

"La situazione è assolutamente devastante e molto peggiore di quanto pensassimo inizialmente. È la seconda volta in un mese che queste zone sono state devastate dalle inondazioni e le vite delle persone messe a rischio. Stiamo facendo il possibile per sostenere le popolazioni colpite, ma è imperativo che i governi di tutto il mondo riconoscano che sono le persone delle comunità più povere a essere le prime vittime di una crisi climatica che non hanno causato. Gli sforzi globali continuano a non essere all'altezza e la mancata risposta agli impatti delle crisi climatiche, come quella in corso ora in Bangladesh, continuerà a costare la vita a donne, uomini e bambini. I governi del nord del mondo devono assumersi la responsabilità delle perdite e dei danni che stanno causando dall'altra parte del mondo" afferma Farah Kabir, direttore di ActionAid Bangladesh.

Case, scuole ed edifici governativi sono stati allagati e il governo ha dovuto rinviare l'imminente esame per il conseguimento del diploma di scuola secondaria, con ripercussioni sulla vita di milioni di ragazze e ragazzi. Dove le scuole non sono state allagate o lo sono state solo parzialmente, le famiglie le usano come rifugio. Ma i rifugi sono sempre più affollati e non ci sono spazi separati per uomini e donne. Questo mette a rischio di violenza di genere e di danni psicologici donne e bambini, che sono i più vulnerabili in qualsiasi contesto di disastro ed emergenza.

L'accesso alle aree colpite è limitato sia per via stradale che aerea e gli operatori umanitari sono costretti a raggiungere queste zone in barca. L'elettricità e le reti mobili sono state in gran parte interrotte e le fonti di acqua potabile e le strutture igienico-sanitarie sono state danneggiate. Anche la maggior parte delle strutture sanitarie sono state distrutte o sospese per inabilità dei luoghi, rendendo estremamente difficile per le persone ricevere le cure di cui hanno bisogno.

ActionAid sta attualmente fornendo aiuti di emergenza a Sunamganj: cibo e generi di prima emergenza tra cui pastiglie per la purificazione dell'acqua e articoli per l'igiene, come sapone e assorbenti igienici. La risposta di ActionAid si strutturerà anche per ridurre la violenza di genere attraverso la creazione di spazi sicuri per le donne e le ragazze.

Contenuti correlati