Arteterapia Moas
Iniziative

Malta, Moas: «L’integrazione inizia con l’artetereapia»

22 Giugno Giu 2022 0902 22 giugno 2022
  • ...

Per celebrare la Settimana del Rifugiato 2022 e il tema di quest'anno, "Healing/Guarigione", MOAS ha organizzato una sessione di arte terapia per i giovani rifugiati e richiedenti asilo residenti a Malta. La lezione si è tenuta presso il Ronald McDonald's House of Charities Center in collaborazione con l'artista giapponese Miyuki Sugihara

Per celebrare la Settimana del Rifugiato 2022 e il tema di quest'anno, "Healing/Guarigione", MOAS ha organizzato una sessione di arte terapia per i giovani rifugiati e richiedenti asilo residenti a Malta. La lezione si è tenuta presso il Ronald McDonald's House of Charities Center in collaborazione con l'artista giapponese MiyukiSugihara, che ha donato il suo tempo e il suo talento per insegnare le tecniche dell'acquarello a un gruppo di adolescenti provenienti da Sudan, Vietnam, Guinea, Eritrea, Kurdistan e Ucraina. Ogni partecipante ha avuto la possibilità di esprimere i propri sentimenti e le proprie idee e di creare un'opera d'arte unica da portare a casa. Sam*, 18 anni, dell'Eritrea, ha dipinto una candela per sua madre, che ha descritto come la luce della sua vita. Mohammed ha dipinto la bandiera del suo Paese, che "gli manca ogni giorno".

Questa attività dà il via al progetto Integrazione attraverso l'Istruzione e l'Informazione che mira a stimolare la collaborazione e il networking tra gli operatori al servizio della comunità migrante a Malta. MOAS collabora con altre organizzazioni di volontariato maltesi per coordinare attività, classi e sessioni informative per migliorare il coinvolgimento e l'indipendenza dei rifugiati e richiedenti asilo all’interno della comunità.

Un migliore coordinamento tra le organizzazioni locali di volontariato intende migliorarela varietà e l'ampiezza delle attività disponibili, aumentandone l'impatto riducendo la duplicazione dei servizi dedicati alle persone migranti. In questo modo si possono meglio colmare eventuali lacune lavorando insieme.

La co-fondatrice e direttrice di MOAS, Regina Catrambone, ha dichiarato: “Questa prima iniziativa è stata un grande successo e altre ne seguiranno come parte del progetto per migliorare l'integrazione a Malta. Desideriamo ringraziare il Consiglio di Malta per il Settore del Volontariato per la sovvenzione, il nostro partner Ronald McDonald House per aver ospitato la sessione e l'artista Miyuki Sugihara per il suo continuo sostegno al lavoro di MOAS. Le organizzazioni di volontariato sono parte integrante della società civile e la loro collaborazione è vitale per favorire l'integrazione di persone migranti, rifugiati e richiedenti asilo. Attraverso questo progetto, miriamo a rafforzare il settore attraverso l’implementazione delle capacità, le partnership e le pari opportunità”.

Il progetto è stato finanziato attraverso il Voluntary Organizations Project Scheme gestito dal Consiglio di Malta per il settore del volontariato.

Contenuti correlati