Attivismo

Quale transizione dopo pandemia e guerra: il Forum delle comunità Laudato si'

29 Giugno Giu 2022 1636 29 giugno 2022

Il 2 e 3 luglio una due giorni tra Amatrice e Rieti che vedrà ritrovarsi gli attivisti di questa particolare realtà di azione e pensiero, nata su impulso del vescovo di Rieti, Domenico Pompili, e del fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, per dare sostanza alle intuizioni dell’enciclica di papa Francesco. Modererà i lavori il direttore di VITA Stefano Arduini

  • ...
Forum Laudato Sì
  • ...

Il 2 e 3 luglio una due giorni tra Amatrice e Rieti che vedrà ritrovarsi gli attivisti di questa particolare realtà di azione e pensiero, nata su impulso del vescovo di Rieti, Domenico Pompili, e del fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, per dare sostanza alle intuizioni dell’enciclica di papa Francesco. Modererà i lavori il direttore di VITA Stefano Arduini

Prima la pandemia e poi le dolorose conseguenze della guerra hanno fatto emergere con forza il tema di fondo dell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco. Che Tutto è connesso ormai è chiaro nelle cose immediate e quotidiane: il cibo, l’energia, le risorse. Lo si percepisce nell’aumento dei costi, che pesa a volte drammaticamente sulle tasche dei cittadini e sui bilanci delle imprese; lo si verifica dalla scarsità delle materie prime che blocca l’industria e rallenta i cantieri; lo si avverte nel crescente pericolo di una crisi umanitaria di livello globale.

Durante il periodo più duro del Covid abbiamo sperimentato quanto sia fragile il sistema del commercio mondiale. Abbiamo visto i container con le merci fermi nei porti e impossibilitati a partire e i cittadini svuotare i supermercati per paura di rimanere senza provviste.

Ora la guerra può gettare nella crisi alimentare i Paesi che maggiormente dipendono dalle esportazioni di grano dall’Ucraina, e costringe ogni nazione a misurare la propria dipendenza energetica dall’estero, a valutare nuove strategie di risparmio, efficienza e approvvigionamento.

Di tutti questi argomenti e di come operare “nel piccolo” per rispondere al mondo che cambia, si parlerà il 2 e 3 luglio al Forum delle Comunità Laudato si’ 2022. Una due giorni tra Amatrice e Rieti che vedrà ritrovarsi gli attivisti di questa particolare realtà di azione e pensiero, nata su impulso del vescovo di Rieti, Domenico Pompili, e del fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, per dare sostanza alle intuizioni dell’enciclica sociale di papa Francesco.

Si parte da Amatrice il pomeriggio di sabato 2 luglio alle 16. L’Auditorium della Laga ospiterà un incontro pubblico che, dopo il saluto del vescovo Domenico, vedrà svolgersi un “Dialogo sulla transizione ecologica: cibo, energia e risorse naturali” moderato dal direttore della rivista VITA, Stefano Arduini.

A discutere il tema saranno Gaël Giraud, economista francese e docente alla Georgetown University di Washington, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, e tre rappresentanti della Comunità Energetica Rinnovabile di Magliano Alpi: Marco Bailo, sindaco del paese e presidente, Sergio Olivero e Luca Barbero.

All’incontro sono invitati anche quanti vogliono avvicinarsi alle Comunità Laudato si’ e gli amministratori che intendono approfondire il tema delle comunità energetiche.

L’appuntamento di domenica 3 luglio si svolgerà invece a Rieti, presso l’Auditorium Santa Scolastica e sarà un momento di incontro e coordinamento tra le Comunità Laudato si’, pensato come restituzione dei lavori degli incontri telematici svolti durante l’anno e come momento aperto di discussione e dibattito.

Per partecipare, iscrivetevi qui

Contenuti correlati