Fondazione Don Gnocchi

Esoscheletro per la riabilitazione post-ictus, premiati i ricercatori Don Gnocchi

15 Luglio Lug 2022 1147 15 luglio 2022

I test relativi alla valutazione di sicurezza, usabilità ed ergonomicità sono stati superati con successo e ora TWINActa è pronto per la valutazione dell’efficacia come strumento riabilitativo della Fondazione Don Gnocchi, per il miglioramento del cammino di pazienti post-ictus

  • ...
FDG Premiazione
  • ...

I test relativi alla valutazione di sicurezza, usabilità ed ergonomicità sono stati superati con successo e ora TWINActa è pronto per la valutazione dell’efficacia come strumento riabilitativo della Fondazione Don Gnocchi, per il miglioramento del cammino di pazienti post-ictus

I progetti FEAT e FEATStroke, promossi dai ricercatori dell’IRCCS “Don Gnocchi” di Milano sono stati premiati nei giorni scorsi all’Eurobench Summit svoltosi in Spagna. I due progetti, coordinati dall’ingegner Maurizio Ferrarin del LAMoBIR - Laboratorio Analisi del Movimento e BioIngegneria della Riabilitazione e dalla dottoressa Johanna Jonsdottir del LARICE - Laboratorio di Ricerca Cammino ed Equilibrio - sono finalizzati alla valutazione di TWINActa, una suite software sviluppata specificatamente per il controllo di esoscheletri per la riabilitazione al cammino di pazienti post-ictus, frutto della collaborazione fra la Fondazione Don Gnocchi e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Il filo conduttore, in sintesi, è l’innovazione tecnologica a supporto della riabilitazione per migliorare il cammino dei pazienti colpiti da ictus: questo il filo conduttore dei
L’ingegner Virginia Bandini in collaborazione con l’ingegner Tiziana Lencioni ha presentato i progetti nel corso dell'Eurobench Summit svoltosi in Spagna all’Ospedale Los Madroños di Brunete: il loro lavoro è stato premiato come miglior poster scientifico (Best Poster Award). Eurobench, nell’ambito di Horizon 2020, punta a creare il primo quadro di riferimento unificato per i sistemi robotici in Europa, per consentire alle aziende e ai ricercatori di testare le prestazioni dei loro robot in qualsiasi fase dello sviluppo.

Nel corso dei due progetti, ormai in fase di conclusione, TWINActa è stato utilizzato per il controllo di gesti locomotori assistiti dall’esoscheletro TWIN (a sua volta sviluppato da INAIL e IIT) quali il cammino, il sollevamento dalla sedia, la salita e la discesa delle scale. «Il nostro progetto FEAT – spiegano i ricercatori Don Gnocchi - si è occupato in particolare dell’analisi delle prestazioni dell’esoscheletro su soggetti sani ed è stato realizzato nella facility di Eurobench al Centro di Neuroriabilitazione di Brunete, mentre FEATStroke si è focalizzato su soggetti colpiti da ictus, che sono stati studiati al Centro IRCCS Don Gnocchi di Milano, utilizzando le strumentazioni dei laboratori di Fondazione e le procedure di calcolo messe a disposizione da Eurobench». I test relativi alla valutazione di sicurezza, usabilità ed ergonomicità sono stati superati con successo e ora TWINActa è pronto per la valutazione dell’efficacia come strumento riabilitativo della Fondazione Don Gnocchi, per il miglioramento del cammino di pazienti post-ictus.

Contenuti correlati