Medicina del lavoro

Pavia, Maugeri e ateneo in lutto per la scomparsa di Marcello Imbriani

21 Luglio Lug 2022 1648 21 luglio 2022

Il clinico e studioso dell'Università di Pavia e degli Istituti clinici scientifici Maugeri, autore di oltre 350 pubblicazioni, morto ieri a 70 anni. Chiara Maugeri: "Con lui perdiamo un riferimento assoluto"

  • ...
Imbriani Vita
  • ...

Il clinico e studioso dell'Università di Pavia e degli Istituti clinici scientifici Maugeri, autore di oltre 350 pubblicazioni, morto ieri a 70 anni. Chiara Maugeri: "Con lui perdiamo un riferimento assoluto"

Lutto nella medicina del lavoro: si è spento ieri a Pavia, all'età di 70 anni, il professor Marcello Imbriani. Lo annuncia in una nota ICS Maugeri Spa Società Benefit.

"Con lui, la grande tradizione della Medicina del Lavoro perde un ricercatore capace di oltre 350 pubblicazioni tra lavori sperimentali, libri e pubblicazioni a uso didattico. La sua attività si concentrò soprattutto sui fattori di rischio negli ambienti di vita e di lavoro, culminati nella messa a punto e standardizzazione di metodiche strumentali e di laboratorio e la loro applicazione nella valutazione dei rischi occupazionali, soprattutto a carico dell’apparato respiratorio e nelle ricerche sugli adattamenti cardio-respiratorio e metabolici all’esercizio muscolare nel soggetto normale, nell’atleta, in diverse situazioni patologiche.

Già professore ordinario di Medicina del Lavoro dell’Università degli Studi di Pavia, all’ateneo pavese e agli Istituti Clinici Maugeri, ha legato tutto il suo percorso professionale, dedicandosi con passione e dedizione alla cura dei pazienti e alla didattica con gli studenti. Tanto in Fondazione quanto negli Istituti Clinici Scientifici Maugeri lo ricorderemo, non come un riferimento che ci abbandona ma come un uomo dal quale ereditiamo grandi insegnamenti".

“La scomparsa del professor Imbriani mi rattrista dal profondo”, dice Chiara Maugeri, vicepresidente di Fondazione Salvatore Maugeri, “con lui perdiamo un riferimento assoluto. Imbriani, per me e per tutta Maugeri, era un compagno di lavoro leale, amabile, sempre propositivo, inclusivo. L’Università di Pavia e la Maugeri costituivano il suo Dna, la sua personalità per me ha avuto una rilevanza fondamentale, perché ho capito nel tempo che Marcello Imbriani era stato capace di ereditare gli insegnamenti impartiti da Salvatore Maugeri e traghettarli fino al futuro. Grazie a una sua personalità enorme è riuscito a impartire ai giovani medici e ricercatori l’orgoglio di far parte della Maugeri. È merito di Marcello Imbriani”, prosegue Maugeri, “che nel 2011 si sia istituita e formalizzata la Sezione di Medicina del Lavoro Salvatore Maugeri, all’interno del Dipartimento di Sanità Pubblica e Neuroscienze dell’Università di Pavia. Ne era orgoglioso, e io con lui. Questo fortissimo sentimento di profondo legame, vero, leale, ci ha accompagnato fino all’ultimo giorno. Se oggi, in un momento di profonda tristezza, voglio rappresentare questi sentimenti”, conclude Maugeri, “è per gratitudine nei confronti di quest’uomo che in Maugeri ricorderemo sempre, anche con iniziative pubbliche che, al momento giusto, comunicheremo”.

Nella sua lunga carriera, oltre alla direzione scientifica della Fondazione S. Maugeri per circa un decennio, anche la presenza nel consiglio direttivo di Alleanza contro il Cancro, e in quello dell' “Associazione per le Neuroscienze cliniche e riabilitative”, entrambe costituite da vari Irccs presso il Ministero della Salute. Imbriani dirigeva e si dedicava con passione al Giornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia - Gimle.

Contenuti correlati