Povertà

Opera Cardinal Ferrari, il pranzo di Ferragosto tra senza dimora, anziani e profughi ucraini

16 Agosto Ago 2022 0930 16 agosto 2022

L'arcivescovo di Milano ha celebrato il pontificale dell'Assunta in Duomo e successivamente ha partecipato al pranzo di Ferragosto alla mensa dei poveri dell'Opera Cardinal Ferrari

  • ...
Pranzo Di Ferragosto Opera Cardinal Ferrari (4)
  • ...

L'arcivescovo di Milano ha celebrato il pontificale dell'Assunta in Duomo e successivamente ha partecipato al pranzo di Ferragosto alla mensa dei poveri dell'Opera Cardinal Ferrari

Ferragosto ricco di riflessioni e solidarietà a Milano. In mattinata monsignor Mario Delpini ha celebrato il pontificale dell'Assunta in Duomo e successivamente ha partecipato al pranzo di Ferragosto alla mensa dei poveri Opera Cardinal Ferrari: «Siamo fatti per impegnarci qui sulla Terra, e per guardare anche più in alto» questo il monito per questa giornata di Ferragosto dell’Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini che ha partecipato al Grande Pranzo di Ferragosto dell’Opera Cardinal Ferrari, tenutosi oggi presso la storica onlus milanese in via Boeri n.3. Quando l’intera città si svuota e solitudine e fragilità si fanno ancora più pesanti, l’Opera Cardinal Ferrari non si ferma e ha aperto ancora una volta le porte della sua Casa in uno dei momenti dell’anno più difficili per coloro che sono senza dimora e che vivono in condizioni di grave povertà, ovvero l’estate e in particolare nella giornata di Ferragosto. E quest’anno, dopo gli ultimi due anni di pandemia, Opera Cardinal Ferrari ha ospitato di nuovo oltre 180 persone nel suo consueto appuntamento d’estate, il Grande Pranzo di Ferragosto. Come sempre a tavola con i Carissimi dell’Opera - le persone sole e senza fissa dimora che frequentano abitualmente il Centro Diurno – le tante famiglie che vivono in condizioni di povertà, i numerosi volontari, non poteva mancare l’Arcivescovo di Milano, Mons. Mario Delpini

«Opera Cardinal Ferrari ha intuito che non c'è soltanto il dire 'aiuta chi ha bisogno'. Tutti possono aiutare e tutti hanno bisogno di aiuto. La solidarietà è una proposta di fraternità, di essere insieme. Festeggiamo oggi quello che si chiama Ferragosto, che vuol dire le ferie di Agosto, il centro dell'estate, ma festeggiamo anche la Festa di Maria Assunta in cielo, che rappresenta il compimento della speranza. Siamo fatti per impegnarci qui sulla terra e per guardare anche più in alto» dichiara l’Arcivescovo Delpini.

«Il Grande Pranzo di Ferragosto è da sempre l'occasione per stare vicino agli ultimi in uno dei momenti più duri dell'anno, che è l'estate. Da oggi in poi l'Opera continua il suo lavoro di accoglienza e solidarietà volgendo lo sguardo ai progetti futuri e ai nuovi obiettivi e si mette all'azione per prepararsi ad affrontare un'altra delle stagioni più difficoltose per i nostri Carissimi, l'inverno. Il nostro impegno resta costante e le nostre porte sempre aperte. Ringrazio ancora una volta i Volontari e Lidl, nostro partner speciale che ci accompagna nei momenti di maggiore necessità e che ha donato questo pranzo» afferma Pasquale Seddio, Presidente di Opera Cardinal Ferrari.

Alla giornata di Ferragosto hanno partecipato, inoltre, l’Assessore per lo Sviluppo Città metropolitana Giovani e Comunicazione, Stefano Bolognini e l’Assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano Lamberto Bertolé. «È importante – dichiara Bertolé - che, in un mese in cui storicamente la città si svuota e, in particolare, in una giornata in cui molte attività si fermano, continuino a essere attivi i servizi per le persone più fragili, grazie all’impegno di realtà come l’Opera Cardinal Ferrari e alla disponibilità di tante e tanti volontari. Il Comune di Milano è al loro fianco con un programma di supporto e iniziative che andrà avanti per tutto agosto e che garantirà il sostegno a migliaia di anziani e persone con fragilità».

«È un onore per me partecipare al pranzo di ferragosto presso l'Opera Cardinal Ferrari - dichiara l'Assessore regionale allo sviluppo città metropolitana, giovani e comunicazione Stefano Bolognini -perché rappresenta non solo una delle tradizioni più ricche di significato della nostra città, ma ci ricorda anche che i bisogni delle persone fragili e in difficoltà non vanno in ferie. Anzi, nel periodo estivo spesso si accentuano. Purtroppo, vediamo ogni giorno come gli effetti della pandemia stiano determinando nuove povertà, non solo economiche. Per questo, è davvero fondamentale l’aiuto del terzo settore al fianco delle istituzioni per dare risposte concrete. Il tradizionale pranzo di Ferragosto è anche una occasione importante per ringraziare, a nome di Regione Lombardia, Opera Cardinal Ferrari, un'istituzione straordinaria che da oltre 100 anni si prende cura con amore e generosità dei senza dimora della nostra città, e, con lei, tutte le realtà del terzo settore e i tanti volontari di Milano e della Lombardia che donano tempo e risorse per aiutare chi è in difficoltà».

Numerose sono state le iniziative di Opera Cardinal Ferrari durante tutta l’estate per contrastare l’emergenza caldo: l'Opera – sempre attiva 7 giorni su 7 - ha incrementato tutti i servizi di accoglienza e servizio counselling e ascolto per i Carissimi, distribuito quotidianamente acqua, frutta fresca, cibo, gelati, indumenti freschi, borracce, cappellini, creme solari, sandali; ha messo a disposizione docce, il salone e poltrone in ambienti condizionati per impedire così alle persone di stare a lungo sotto il sole. Nonché diversi eventi volti a dare ristoro e momenti di socialità come i charity shop d’estate con apericena per la comunità del territorio, un concerto solidale, tornei di bocce.

Contenuti correlati