Fondazione Conad Ets
Csr

Scuola, donne e inclusione primi impegni di Fondazione Conad Ets

14 Settembre Set 2022 1618 14 settembre 2022
  • ...

Al debutto ufficiale la fondazione costituita da Conad per valorizzare l’impegno delle cooperative e dei soci a sostegno della comunità. La nuova realtà è vista come un ulteriore strumento a disposizione dei progetti nazionali a favore del bene comune. Il primo progetto nazionale rivolto alle scuole è sull'educazione alla legalità; mentre a novembre il focus sarà sulla violenza di genere

Nata da pochi mesi, la Fondazione Conad Ets si è presentata ufficialmente oggi a Milano nella sede di Piazza dei Mestieri con i primi progetti sulla rampa di partenza e una forte sottolineatura sulla sua continuità ideale con il sistema Conad, come ha sottolineato Maria Cristina Alfieri, direttrice della Fondazione che ha ricordato come la neonata fondazione «sia un ulteriore passo di una realtà che ha alle spalle una lunga storia». Non è mancata infatti la sottolineatura sul ruolo di Conad nel campo della responsabilità sociale in cui nel 2021 ha investito 20,7 milioni di euro, rappresentando così l’1% della spesa totale dichiarata dalle aziende italiane per l’impegno sociale e ambientale. L'Osservatorio Socialis – cantiere di promozione culturale della Csr, patrocinato tra gli altri dai ministeri dell’Economia e delle Finanze, e della Transizione ecologica – nel suo Decimo Rapporto sull’impegno sociale, economico e ambientale delle Aziende in Italia, condotto su un campione di circa 400 imprese rappresentative di tutti i settori produttivi e del commercio, ha rilevato come il 96% delle aziende italiane con più di 80 dipendenti nel 2021 abbia speso in attività di Corporate Social Responsibility quasi 300mila euro (282mila per l’esattezza), con un incremento del 17% sull’anno precedente, e per un totale annuo di oltre 2 miliardi.

Il presidente della fondazione Nicola Fossemò, presidente di Conad Adriatico, ha richiamato la continuità con le iniziative che le componenti del sistema Conad attuano nei territori, sottolineando come a livello locale il legame con il territorio e gli enti di Terzo settore abbia prodotto diversi progetti «era doveroso fare un ulteriore passo per coordinare le tante iniziative in campo e la nascita della fondazione ci aiuterà a migliorare sia le iniziative locali sia quelle nazionali. La finalità filantropica della Fondazione è volta a promuovere, favorire e coordinare iniziative e progetti in sette ambiti d’azione: nutrizione e sana alimentazione per tutti; educazione, formazione e informazione delle giovani generazioni; supporto alle comunità locali; protezione dell’ambiente naturale; promozione di attività culturali e sportive; promozione della ricerca scientifica; promozione di iniziative imprenditoriali». Fossemò ha chiuso il suo intervento sottolineando come fondamentale nell’azione filantropica sia il «trovare compagni di viaggio, creando uno spirito di squadra con altri organismi del Terzo settore. Le porte della fondazione sono aperte».

Francesco Pugliese, Ad di Conad, ha sottolineato da parte sua come la Fondazione si inserisca nell’attitudine mutualistica del sistema Conad «il vero spirito della nostra politica di business è creare un senso di circolarità, di comunità. La nascita di Fondazione Conad Ets è la prova che #personeoltrelecose non è solo una promessa, ma un impegno concreto che si concretizza ora con progetti sussidiari».

La direttrice Alfieri nel presentare i primi progetti nazionali messi a punto in breve tempo dalla fondazione grazie anche al fatto di avere alle spalle una lunga storia di impegno sociale «Siamo orgogliosi di sostenere un importante progetto dedicato alla Scuola che offrirà a ragazzi di scuole medie e superiori di tutta Italia la possibilità di accedere gratuitamente a giornate di educazione ambientale e alimentare, educazione alla legalità e al rispetto dell’altro. Ma promuoveremo anche iniziative a favore delle donne vittime di violenza e dell’inclusione sociale. Stiamo inoltre lanciando una carta prepagata Fondazione Conad Ets per aiutare le persone più fragili assistite dagli enti del Terzo settore con i quali collaboriamo».


Un momento della presentazione dei progetti rivolti alle scuole con Franco Barbano, Unisona

Realizzato da Unisona - realtà impegnata nella realizzazione di eventi per le scuole italiane, in diretta satellitare e live streaming, dedicati alle tematiche educative più urgenti e attuali, grazie al sostegno della fondazione, i ragazzi delle scuole interessate potranno accedere gratuitamente a un programma educativo che, a partire dal 17 novembre, proporrà incontri dedicati a temi di grande attualità e interesse per le nuove generazioni: Educazione alla legalità - Educazione ambientale (alla quale sarà collegato anche il tema di “Scrittori di classe” 2022/23) - Educazione alimentare - Valore delle diversità/Prevenzione della violenza. Ogni ciclo sarà realizzato insieme a un ente di riferimento per il tema trattato e si articolerà in diverse fasi che andranno dall’invio di materiale didattico preparatorio alla visione di film a tema fino alla partecipazione all’incontro live (che coinvolgerà in diretta streaming i ragazzi delle scuole italiane). Il primo appuntamento vedrà protagonista il senatore Pietro Grasso. «Non poteva esserci modo migliore per inaugurare il nuovo ciclo di iniziative Unisona per il nuovo anno scolastico. Abbiamo sempre creduto nell’importanza di offrire ai ragazzi momenti di vero dialogo con i grandi protagonisti dell’impegno civile e sociale del nostro Paese» ha sottolineato Franco Barbano fondatore di Unisona e titolare della piattaforma di cinema education, Keaton.
Il programma 2022-2023 prosegue con l’evento dedicato all’Educazione Ambientale (gennaio 2023), che potrà contare sulla presenza di Elisa Palazzi, climatologa, docente Dipartimento di Fisica dell'Università di Torino, Giovanni Mori e Sara Segantin, attivisti del movimento Fridays For Future Italia e ASviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. L’incontro conclusivo, dedicato all’Educazione Alimentare (aprile 2023), sarà realizzato con la direzione scientifica di Fondazione Umberto Veronesi Ets che curerà anche la stesura delle schede di preparazione all’evento dedicati ai temi della sana alimentazione.Simbolica è la sede scelta per realizzare i diversi eventi in live streaming: le riprese verranno infatti effettuate negli spazi di Piazza dei Mestieri di Milano, una realtà vocata alla formazione, alla crescita, all’inclusione.

Il secondo progetto nazionale vedrà da una parte il coinvolgimento delle cooperative a supporto delle attività svolte in tutta Italia dall’associazione Viva Vittoria odv in un’iniziativa a sostegno delle donne vittime di violenza. Viva Vittoria è un’opera relazionale condivisa che, grazie a una rete di donne per le donne realizza nelle piazze italiane grandi installazioni di maglia con l’obiettivo da un lato di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla violenza contro le donne e dall’altro di aiutare concretamente le donne vittime di abusi. Si tratta di quadrati di maglia uniti insieme a formare delle coperte che sono oggetto della raccolta fondi «ogni quadrato è un no alla violenza contro le donne e i fondi raccolti vanno poi ai centri antiviolenza con il fine di sostenere i progetti rivolti loro», ha sottolineato Cristina Begni, fondatrice e presidente di Viva Vittoria. Grazie all'impegno di 160mila knitters che hanno realizzato altrettanti quadrati di maglia, dal 2015 a oggi ha raccolto oltre 690mila euro attraverso la raccolta fondi proveniente dalle coperte, che hanno consentito di aiutare concretamente 35 Centri antiviolenza in tutta Italia. Quest’anno, grazie a Conad Adriatico si sosterrà Viva Vittoria Campobasso del 20 novembre, con il sostegno di Conad Nord Ovest si collaborerà all'evento Viva Vittoria Grosseto del 25 novembre e grazie a Conad CIA si collaborerà a Viva Vittoria Treviso del 27 novembre. Sono già stati programmati per il 2023 nuovi progetti in tutta Italia, che coinvolgeranno anche le altre Cooperative Conad in Puglia, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana. In particolare, in Lombardia sono previste iniziative speciali, sostenute da Conad Centro Nord, a Bergamo e Brescia, capitali della cultura 2023.

Tra i progetti presentati anche l’emissione di una Carta Prepagata Fondazione Conad Ets, che le Cooperative potranno donare agli enti del Terzo settore con i quali collaborano. Le carte saranno acquistate dalle Cooperative locali e donate agli enti, affinché i beneficiari da loro prescelti possano fare la spesa nei punti vendita Conad del territorio.
La prima emissione sarà realizzata a sostegno dell’iniziativa Ready for IT, un progetto sostenuto da Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Vodafone, che offre un corso di formazione trimestrale a migranti e rifugiati afghani per aiutarli a certificarsi come operatori IT e avviarli a una carriera lavorativa in Italia. A partire da gennaio 2023, Fondazione Conad Ets donerà un totale di 480 carte prepagate, ognuna da 50 euro, per un importo complessivo di 24mila euro, a 20 ragazzi/e che vorranno proseguire gli studi frequentando un ulteriore corso di formazione semestrale.

In apertura immagine dall'home page di fondazioneconadets.it

Contenuti correlati