Vittorio Sammarco

Vittorio Sammarco

La città di nascita, Cosenza, non corrisponde a quella di residenza e di lavoro attuale, Roma. In mezzo ci sta un viaggio lungo 53 anni fatto di una laurea in Giurisprudenza, mai utilizzata per nessuna delle tradizionali professioni; un matrimonio e tre figli; tanto volontariato; e poi una serie di rapporti di lavoro di carattere giornalistico (sindacato, settimanali, mensili, Rai, ministeri, università, agenzia pubblicitarie, movimenti politici) con tanto di contributi pensionistici che - si spera – potranno maturare una vera (piccola o grande) pensione. Da trascorrere, alla fine del viaggio, nell’unica città che sentirei ormai mia: Matera.