Serena Carta

CervelliDiRitorno

Immagina se... dal presente nascesse un futuro migliore

21 Settembre Set 2015 1455 21 settembre 2015
  • ...

“L'immaginazione nasce dallo scambio di idee tra persone che si incontrano” dice Luca De Biase quando parla di innovazione che conta, quella generatrice di cambiamento diffuso e democratico. E la riscoperta dell'immaginazione, come risultato di un processo condiviso e per “ridisegnare in modo nuovo il futuro che ci attende”, è proprio quello che i blogger di Immagina se vogliono stimolare.

Stiamo parlando di un blog che lancia provocazioni e sfide a esplorare nuove rotte attraverso “storie di imprese, territori, città, gruppi, singole persone che con la propria creatività tracciano percorsi che nessun altro aveva visto”.

I blogger di Immagina se - giornalisti, architetti, scrittori, ricercatori e alcuni di loro, tra cui i fondatori Cristian Carrara e Gian Paolo Manzella, consiglieri regionali nel Lazio - scrivono di buona imprenditoria, agricoltura, start up, smart cities, industrie creative, moda, street art, immigrazione. Non esiste un tema specifico, perché l'immaginazione di un futuro migliore passa attraverso tutti i settori e gli ambiti di movimento dell'homo politicus. Vengono anche organizzati seminari pubblici, che sono momenti di confronto e di approfondimento dal vivo.

Immagina se e Cervelli di ritorno condividono lo stesso spirito di narrazione positiva per innescare un cambiamento a partire dalla valorizzazione di ciò che di bello esiste e funziona. Non smetteremo mai di ripeterlo: sentir parlare senza interruzione di continuità di tragedie e di fallimenti, di crisi e di emergenze non fa che annebbiare la vista, far salire l'indignazione e – spesso – la sensazione di inutilità. Dare spazio alle esperienze e buone pratiche, alle energie innovative costruttrici di alternative è invece un'azione politica che instilla la forza di osare nel percorrere sentieri di trasformazione e rigenerazione.

Per questo, per questa visione che ci accomuna, da ora in poi vi capiterà di vedere le storie che raccontiamo riprese sui due blog (o sulle pagine Facebook), per fare arrivare ancora più lontano la voce dei protagonisti della rivoluzione culturale che c'è – benché sembri silenziosa e inascoltata - nel nostro paese.

Immagina se è un'associazione con sede a Roma, ma è aperta a collaborazioni da ogni dove: chiunque volesse unirsi al gruppo di blogger e prestare la propria penna per immaginare un futuro diverso si metta in contatto con loro scrivendo a redazione@immaginase.it oppure compilando questo form sul sito. I semi da gettare per un futuro migliore son tanti: solo con uno sforzo solidale e collettivo le generazioni del domani ne coglieranno i frutti.

Qualche consiglio di lettura dal blog Immagina se... Sconfiggere la mafia: insieme SI può. La storia di Calcestruzzi Ericina Libera Quando la libertà è una colomba. Glassata. Un orto a Circo Massimo. Un futuro da coltivare

photo credits: Bubbles & Colours, Flikr