Marco Sessa

dVersi

Grandi si nasce alti si diventa

3 Maggio Mag 2013 0939 03 maggio 2013
  • ...

C’è un silenzio sempre più assordante e inizio a preoccuparmi.  Lo spread tra il buon senso e la demenza è arrivato a delle cifre a tre zeri. Nemmeno la troika riuscirebbe con i suoi drastici provvedimenti a ridurlo. I mass media tutti, nessuno escluso, lo amplifica quotidianamente trasformando in notizia ogni frivola banalità. Mi chiedo quale crescita, progresso ecc ci si possa aspettare se davvero siamo ancora a questo punto?

Mentre ahimè erano prevedibili e scontate, ma non perdonabili e nemmeno giustificabili, le reazioni della lega alla nomina del Ministro Cécilie Kyenge, sono rimasto basito invece per la battuta di Dario Fo - Premio Nobel; Candidato a Presidente della Repubblica da Beppe Grillo; e senz’altro uomo di spessore e di cultura- sulla statura di Brunetta ( http://video.repubblica.it/politica/brunetta-ministro-fo-preparerei-un-seggiolino-per-il-giuramento/126655/125158 ). Così, come per la battuta in campagna elettorale, dell’ex presidente del Consiglio Mario Monti, sempre riferendosi alla statura di Brunetta ( http://www.blitzquotidiano.it/video/mario-monti-brunetta-professore-statura-accademica-1437792/ ) e che mi obbligano, mio malgrado, a mettere il cappello di Presidente di AISAC l’Associazione Italiana per la informazione e lo studio della acondroplasia –www.aisac.it- e dovere stare dalla parte dell’Onorevole Brunetta. (l’acondroplasia è il termine greco per definire la forma di nanismo più diffusa al mondo ndr)

Adesso finchè sono i commenti di un Borghezio, di uno Zaia, di un Salvini, alla nomina del Ministro Cécilie Kyenge beh c’è poco da fare, ma da esimi esponenti della cultura e della economia italiana, questo non me lo sarei mai aspettato: mi immaginavo che almeno loro fossero ‘oltre’ certa ignoranza, a quegli stereotipi- ormai anche da rinnovare- per cui si attacca l’aspetto fisico per demonizzare un avversario o meglio un individuo. Invece ho pensato in modo sbagliato.

Gli attacchi alla statura fisica di Brunetta sono davvero di ‘bassissimo livello’ e lo portano pure ad aumentare la sua frustrazione per una condizione fisica che ancora non ha accettato (Lo si vede nella rabbia evidente di ogni suo gesto; lo si sente nell’astio del tono in ogni parola), ma che non autorizza nemmeno il peggiore nemico ad affrontarlo su queste tematiche.

Per cui seppure sarà solo una goccia in un oceano mettiamo a disposizione dell’Onorevole Brunetta il nostro staff di psicologhe e assistenti sociale per una serie di incontri al fine di aiutarlo ad accettare, nonostante tutto, la propria condizione e potere vivere poi meglio anche con se stesso oltre che in mezzo agli altri. Invitiamo altresì il Senatore Mario Monti e al premio Nobel, Dario Fo a partecipare ad una delle nostre attività (mostre nelle scuole, campagne di sensibilizzazione, seminari e materiale) sul valore della diversità che ogni individuo rappresenta, perché, come dice il nostro slogan ‘Alti si nasce ma Grandi si diventa’.

Auguriamo al nuovo Governo ed in particolare modo al Ministro Cécilie Kyenge Buon Lavoro e tanta pazienza perché come Lei saprà ancora meglio di noi, non è mai abbastanza ce ne vorrà tanta!

Ed infine una domanda ai Media?: ma perché Tutti, nessuno escluso hanno dovuto sottolineare, nel dare la notizia, il colore della pelle del Ministro? Francamente che valore aggiunto ha portato alla comunicazione se non una nota di ‘colore’ che ha rafforzato la ‘differenza’ invece che la normalità

Marco Sessa

( Presidente AISAC Associazione per la Informazione e lo Studio della Acondroplasia www.aisac.it )