Roberto Brambilla

Fuorigioco

Cartellino verde, la Serie B premierà il fair play

26 Agosto Ago 2015 1034 26 agosto 2015
  • ...

Un nuovo cartellino. Che non si sventolerà in campo e che a differenza di quello giallo e rosso non punirà un comportamento sbagliato, ma ne premierà uno “virtuoso”. E' il cartellino verde, una delle novità introdotte dalla Lega Serie B, per il campionato 2015-2016 presentato a Pescara martedì 26 agosto e che comincerà il 6 settembre, due settimane in ritardo rispetto al previsto a causa del caso Catania. Una misura, quello del cartellino verde già adottata in alcune categorie giovanili che segnalerà i giocatori autori di gesti di correttezza (per esempio l’interruzione di una chiara azione da goal per soccorrere l’avversario o l’auto sanzione in caso di errore dell’arbitro come l’ammissione di un fallo o gesto scorretto non ravveduto dallo stesso direttore di gara), i cui nomi saranno iscritti dall'arbitro nel referto. A fine stagione verrà stilata una classifica e i più presenti nell'elenco dei “buoni” saranno premiati, anche se il tipo e l'entità del premio ancora non sono stati resi note. Una novità regolamentare quella voluta dalla Serie B che vuole mettere in risalto i buoni comportamenti dei calciatori, spesso “nascosti” da quelli negativi, come falli cattivi, simulazioni o proteste troppo dure. Un lavoro di promozione della cultura del fair play che serve anche per migliorare l'immagine di un campionato affascinante, la Serie B, messo a dura prova dagli scandali degli ultimi mesi.