Alessandro Mazzullo

La lampadina

Adeguamenti statutari - Il tempo sta per scadere (I parte)

22 Maggio Mag 2019 0838 22 maggio 2019
  • ...

Il tempo scorre inesorabile, come si suole dire!

E questo vale anche e soprattutto per i termini di legge. Che, tuttavia, possono esser prorogati, ma non all'infinito!

Ecco allora che la data del 3 agosto 2019, volenti o nolenti, si avvicina.

E con essa l'onere di affrontare il da farsi, in vista delle modifiche statutarie suggerite o imposte dalla Riforma (art. 101, comma 2, cts).

La domanda che tanti si/mi pongono, in questo momento, è una: cosa succederà agli enti che decideranno di non adeguarsi?

Proviamo a discuterne Venerdí 24 maggio, a Bergamo, insieme al Notaio Paolo Divizia, all'Ordine dei Commercialisti, all'Associazione dei giovani Avvocati, alla Fondazione della Comunità Bergamasca.

Cercheremo di rispondere alla domanda, a partire da un presupposto: poche certezze e molta prudenza, soprattutto per quegli enti che svolgano attività di imprenditoria sociale[1]!

Dopo il Convegno, però, mi piacerebbe metter a fattor comune i ragionamenti fatti.

Sperando di dare un contributo utile per cominciare ad orientare gli enti in questa delicata e complessa fase di attuazione della Riforma.


[1] Per un approfondimento, sia consentito anche il rinvio a A. Mazzullo, Diritto dell’imprenditoria sociale. Dall’impresa sociale all’impact investing, Giappichelli, 2019 e Id., Il nuovo codice del Terzo Settore. Profili civilistici e tributari, Giappichelli, 2019.